FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Repubblica – Inter, la cessione diventa una questione politica. E lo stadio resta un rebus

Il futuro societario dei nerazzurri si gioca su più fronti

Fabio Alampi

Continuano a tener banco le voci e le indiscrezioni legate al futuro societario dell'Inter. Secondo Repubblica, la cessione delle quote nerazzurre è sempre più una questione politica: "Ancor più che i soldi, nella vendita dell'Inter conta la politica. Quella del governo cinese, che dopo anni d'amore per il calcio disincentiva le aziende a investire nel pallone. E quella del Comune di Milano, da cui si attende il via libera per la costruzione del nuovo stadio, polo di attrazione per i fondi di investimento. Nel mezzo, il club nerazzurro: capace di dare una lezione in campo alla Juventus, mentre la proprietà sta trattando una cessione inimmaginabile solo fino a qualche mese fa".

REBUS STADIO - "La prospettiva che Suning Holdings Group esca dal controllo dell'Inter potrebbe far ritardare il progetto del nuovo San Siro, investimento da 600 milioni. Prima di dare l'ok, il sindaco Beppe Sala aspetta di capire chi sarà il prossimo proprietario del club: il Comune deve ancora esprimersi sul "pubblico interesse" dell'ultima versione del progetto. Tutto fa pensare che non succederà prima delle elezioni di primavera. Ma chi compra l'Inter vorrà avere rassicurazioni. Perché il nuovo San Siro è un investimento fondamentale per un club che nel 2019/2020 ha perso 104 milioni e che si prepara a chiudere il prossimo bilancio con perdite maggiori".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso