FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Conte ha ritrovato uomini inattesi. Arriva Milan-Inter: Hakimi deve tornare decisivo

Eriksen ma non solo. Pure Perisic ha dato a Conte soddisfazioni e lo ha ammesso lui stesso. Il marocchino, finora importante, deve ritrovare gol e assist

Eva A. Provenzano

Non solo Christian Eriksen. Antonio Conte ha trovato una carta in più anche con Perisic. A Skysport sottolineano come il croato è riuscito a lavorare anche sulle sue capacità difensive. Conte lo ha reso un esterno a tutta fascia, prima faceva molta fatica ad andare all'indietro, a dare una mano ai compagni, nonostante corsa e fisico facciano parte delle sue caratteristiche.

L'allenatore nerazzurro di Ivan ha detto: "Come per Christian anche per Perisic il tempo è stato galantuomo. Anche con lui abbiamo lavorato. Lui è un esterno offensivo nel 4-4-2 o nel 4-2-3-1. Adesso riesce a fare le due fasi in maniera giusta. Può crescere ancora tanto. Ha potenzialità che non conosce. Ha destro, sinistro. Lui si è messo in discussione, per certe cose ha fatto di necessità virtù. Quando c'è materiale qualitativo, fisico e umano è più facile per un allenatore. Sta maturando molto ed è importante perché ampliamo il ventaglio di soluzioni prima più limitate".

Getty Images

Dall'altro lato c'è Hakimi. Da lui, che ha abituato bene gli interisti, il rendimento è sempre stato di un certo peso. Ci si aspetta possa tornare a fare la differenza nel derby. Un assist nelle ultime sette partite e l'ultima volta che è arrivato un suo gol è stato nella gara contro la Roma, sei giornate fa. Resta il terzo cannoniere della squadra dopo Lukaku (16) e Lautaro (11) con 6 gol realizzati.

(Fonte: SS24)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso