Icardi-Juve, Marotta aveva capito: non solo 10 mln in più, c’è altra clausola. L’Inter gode

La trattativa per portare Mauro Icardi alla Juve non sarà così semplice: Marotta aveva intuito questa possibilità e ha blindato l’Inter

di Redazione1908

Mauro Icardi alla Juventus è uno scenario che non sorprenderebbe più nessuno. Il flirt del ds bianconero Paratici con l’entourage dell’attaccante è di lunga data e l’eventuale triangolo con il Psg un’occasione che la Juve potrebbe sfruttare.

E l’Inter? In tutto questo, Beppe Marotta ha agito come di consueto da vecchia volpe delle dinamiche di mercato. Evidentemente consapevole della possibilità bianconera, ha fatto inserire una serie di clausole vantaggiose per l’Inter in caso di approdo di Icardi a Torino.

Il riscatto da parte del Psg è ipotesi assolutamente concreta, i francesi avrebbero anche già manifestato ufficialmente l’intenzione di riscattare il bomber (leggi qui). E se dovessero poi accordarsi con la Juve per la cessione?

L’Inter otterrebbe 10 milioni in più rispetto al diritto di riscatto da 70 fissato nel contratto con il Psg (da Torino azzardano che i milioni possano essere 15 in più). Ma non solo. Oggi il Corriere della Sera ha svelato un altro dettaglio fondamentale.

“I soldi, infatti, entrerebbero in un’unica soluzione, non dilazionati, nelle casse interiste”, ha sottolineato il quotidiano. Praticamente, su Icardi è stata di fatto fissata una clausola per l’eventuale trasferimento in Italia: 80/85 milioni da pagare in unica soluzione. E l’Inter gongola in attesa di incassare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy