Premier? No. Psg? No. Rakitic vuole solo l’Inter. Cifre e dettagli che hanno convinto il croato

Prosegue la trattativa per portare all’Inter il centrocampista del Barcellona

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’Inter ce la sta mettendo tutta per cercare di portare in estate a Milano Ivan Rakitic. La trattativa procede spedita e il rapporto tra Marotta e il dg Segur stanno agevolando l’affare; intesa sui 40 milioni, mancano le modalità di pagamento e i bonus ancora da concordare.

“Marotta e Ausilio si stanno dando da fare per chiudere questa partita in tempi relativamente brevi. Adesso l’obiettivo è quello di definire i dettagli della trattativa con Dejan Rakitic, il fratello-agente che in questo passaggio delicato della carriera di Ivan si sta appoggiando a un amico di famiglia, Giacomo Petralito, che è di casa anche all’Inter. Tanto per dirne una, la sua mediazione fu decisiva nello sfiancante tira e molla con il Wolfsburg per Ivan Perisic. Per fortuna tutto sta procedendo in scioltezza e molto per merito anche del giocatore, deciso a sostenere la causa interista. Tanto per capire, nello scorse settimane un bel po’ di società si erano fatte avanti per lui. Dalla Premier League era emerso un interesse del Manchester United, come quello dello stesso Arsenal. In maniera ancora più concreta hanno bussato alla sua porta pure il Monaco e (soprattutto) il Psg: i campioni di Francia sono a caccia del sostituto di Rabiot, guarda caso diretto proprio verso Barcellona. Di fronte a tutte queste lusinghe Ivan è rimasto impassibile, anche perché aveva già in testa l’Inter, abile a prospettargli per prima un progetto pluriennale. Diciamo sino al 2022, con un ingaggio da 6,5 milioni netti a stagione. A ben riflettere, la proposta economica gli garantisce un aumento di circa un milione di euro, rispetto all’attuale target nella Liga. Evidentemente Rakitic è attratto dall’idea di dare il suo contributo di esperienza a una squadra che ambisce a traguardi importanti in Europa. Aggiungiamoci il piacere di poter finalmente giocare in Serie A dopo le occasioni mancate con la Juve (prima di andare allo Schalke nel 2007) e con il Milan (nel 2011 prima del trasloco a Siviglia). E anche per questo l’occasione di indossare la maglia dei rivali nerazzurri gli offre un’opportunità di rivincita. E anche Raquel Mauri, sua moglie, è attratta da Milano, il santuario della moda e dello shopping. Senza trascurare il fatto che Basilea non è poi così lontana e ciò permette di stare finalmente più vicini ai genitori”, si legge su La Gazzetta dello Sport.

“La prossima settimana sono in calendario nuovi importanti appuntamenti. Come si è detto, il management interista a grandi linee ha già prospettato i termini generali dell’offerta. Ma come accade sempre in questi casi, sarà importante mettere in chiaro tutti gli aspetti contrattuali: a partire dai bonus, leva strategica nei legami con i giocatori di prima fascia. Prevale l’ottimismo, insomma, sul fronte Rakitic”, precisa la rosea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy