Inter, incubo FPF. Partenze eccellenti? “Ecco i 4 nomi di Marotta per salvare i big”

Le strategie nerazzurre per sistemare i conti con il Fair Play Finanziario

di Marco Macca, @macca_marco

Come noto, l’Inter dovrà mettere insieme tra i 30 e i 40 milioni di plusvalenze entro il prossimo 30 giugno, per chiudere definitivamente i conti dell’ultimo quadriennio con il Fair Play Finanziario. Il pericolo è che qualche big possa essere sacrificato per sistemare le casse nerazzurre, anche se non è detta l’ultima parola. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, infatti, i dirigenti interisti avrebbero aperto alla cessione di quattro giovani di talento che hanno molto mercato: Radu, Karamoh, Vanheusden e Pinamonti. Scrive il quotidiano:

Un’estate fa l’obiettivo dei 45 milioni di euro venne raggiunto grazie al sacrificio di tanti giovani della Primavera vinci-tutto di Vecchi, ma quest’anno la strategia dovrà essere obbligatoriamente un’altra perché il vivaio non ha giovani che possano riempire le casse del club. Il piano A prevede la cessione di un big, con Ivan Perisic e Mauro Icardi in primissima fila: in questo caso, ovviamente, il problema sarebbe risolto in un baleno e l’Inter ripartirebbe subito. Se, invece, le trattative che riguardano Ivan e Mauro dovessero andare per le lunghe o le offerte essere troppo basse (ipotesi non trascurabile, visto che i club acquirenti potrebbero approfittare della fretta dell’Inter), ecco che i nerazzurri dovrebbero virare sul piano B. Un’alternativa che al momento contiene 4 giocatori cresciuti ad Appiano e ora in prestito, ovvero Zinho Vanheusden, Yann Karamoh, Ionut Radu e Andrea Pinamonti“.

(Fonte: la Gazzetta dello Sport)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14008048 - 2 anni fa

    stanco di un FPF che vale solo per noi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy