La Stampa – Milan-Inter, tutto è cambiato. Spalletti non ha eliminato i limiti: è in bilico

La Stampa – Milan-Inter, tutto è cambiato. Spalletti non ha eliminato i limiti: è in bilico

Il giornale torinese analizza le stagioni dei due club e come le cose si sono trasformate nel giro di 40 giorni

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Il mondo è cambiato, almeno quello di Inter e Milan. In 40 giorni si è ribaltata la situazione e questo è quanto scrive il quotidiano La Stampa in un articolo: “Era da 64 giornate che il Milan non si trovava davanti all’Inter. Capita di nuovo da sabato sera, nel miglior momento rossonero (4 vittorie di fila, difesa europea più ermetica del 2019) che coincide con il peggiore dei nerazzurri (Champions in serio pericolo e Icardeide con epilogo ancora da scrivere)“.

Pensare che tutto era cominciato con l’esclusione dall’Europa League, poi revocata dal TAS, del Milan e con il ritorno in Champions all’ultima giornata dell’Inter. Gattuso era già finito sulla graticola dopo qualche giornata, Spalletti aveva vinto 7 gare di fila. Poi è iniziato “il rigido inverno interista. Autogol in piena regola, quelli dei «casi» di Nainggolan, Perisic e Icardi. Più un’involuzione nel gioco imbarazzante, limiti di qualità e personalità sottolineati pure da Spalletti, il primo che avrebbe dovuto eliminarli. Non lo sta facendo ed è lui, da un po’, a essere in bilico. Ben che gli vada, col destino già segnato a giugno. Prima, però, c’è un posto in Champions essenziale da conquistare“, si legge. E serve ad entrambi i club arrivare in Champions. Anche i simboli delle due squadre hanno visto cambiare tutto ad un certo punto: Donnarumma non ha sbagliato più nulla, Mauro Icardi non segna da metà gennaio, gol in Coppa Italia al Benevento. Da allora è diventato “di fatto un ex” giocatore nerazzurro.

(Fonte: La Stampa, 4-3-2019)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy