Chelsea-Conte, non è disgelo. “E l’Inter molla anche il nome che metteva d’accordo tutti”

Non ci sarà alcun affare di mercato tra i Blues e l’Inter

di Marco Astori, @MarcoAstori_

“Inter-Chelsea, il disgelo è ancora lontano”. Apre così il focus de La Gazzetta dello Sport in merito ai mancati affari di mercato sull’asse Milano-Londra. Il club nerazzurro aveva infatti diversi obiettivi tra i Blues, ma complice anche il pessimo rapporto tra Antonio Conte e Marina Granovskaia, il tutto si è fatto molto complicato. Spiega infatti Alfredo Pedullà: “Olivier Giroud è stato vicino all’Inter, storia di un anno fa, poi decise di rinnovare e sul suo nome spesso sono state fatte speculazioni. Oggi Giroud segna e gioca, difficile immaginarlo lontano da Londra nelle prossime settimane. L’Inter aveva un buco sulla corsia sinistra, ha provato prima per Emerson Palmieri e poi per Marcos Alonso.

Getty Images

Magari non con la convinzione assoluta di prendere uno dei due, secondo il Chelsea l’operazione in prestito con diritto di riscatto sarebbe stato un mezzo regalo. E i regali vengono fatti soltanto agli amici, non a chi (Conte) tale non si è dimostrato, pur avendo garantito risultati di spessore nel corso della sua esperienza londinese. Infatti, oggi Marcos Alonso è più vicino all’Atletico Madrid, mentre Emerson Palmieri resta sul mercato ma non a prezzi di saldo (leggi prestito). Dopo pali, traverse e salvataggi sulla linea in sede di mercato, il nome che poteva mettere davvero d’accordo tutti era quello di N’Golo Kanté.

Getty Images

Secondo Conte, non ci sono virgolette ma è come se ci fossero, il migliore centrocampista al mondo nell’interpretazione del ruolo. Una questione di duttilità, intelligenza tattica, umiltà, predisposizione al sacrifico, importanza dentro lo spogliatoio. Kanté non era incedibile, questo lo sappiamo, ma di sicuro non lo avrebbero regalato per un pugno di noccioline. Sarebbero serviti almeno 50 milioni, possibilmente senza proporre scambi magari non graditi, ma oggi quelle ipotetiche trame di fine settembre sembrano lontane anni luce. Ora Kanté non è più sul mercato, il Chelsea ha altri problemi”, si legge.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy