Inter, il prossimo rinnovo è indispensabile: “Ci sono Barça e City. Immediato il veto di Conte”

Il prossimo rinnovo sarà indispensabile per l’Inter

di Marco Macca, @macca_marco

Una vera colonna dell’Inter, con numeri da campione assoluto, da difensore indispensabile e determinante, come pochissimi a livello europeo riescono a essere. Stefan de Vrij è un intoccabile di Antonio Conte e i numeri sono lì, a dare ragione all’allenatore nerazzurro. Dati impressionanti, che da una parte sono la testimonianza della grande stagione disputata dall’olandese, e dall’altra confermano come l’ex Lazio si trovi a meraviglia nel ruolo di perno centrale nella difesa a tre di Conte:

… Dalla stagione 2016/17 ad oggi ha segnato ben 14 reti, diventando il secondo difensore più prolifico in fase realizzativa nei top-5 campionati europei dietro allo spagnolo del Real Madrid Sergio Ramos. Considerando le ultime 4 stagioni, De Vrij è il quarto difensore centrale ad aver realizzato almeno 2 reti nei top-5 campionati in Europa, dopo Nathan Aké, Sergio Ramos e Leonardo Bonucci. (…) E’ primo in Serie A per precisione dei lanci lunghi (89,8 per cento), ma soprattutto secondo per numero di passaggi lunghi completati, davanti proprio a Bonucci. Tutti motivi per il quale l’olandese non è in vendita, con lo stesso Conte che ha messo il veto alla sua cessione“, scrive calciomercato.com.

Nonostante il veto posto dall’allenatore nerazzurro, però, il nome di de Vrij è sul taccuino di tanti club europei, Barcellona e Manchester City in testa. Motivi che hanno spinto l’Inter a prendere in seria considerazione un nuovo rinnovo, con conseguente adeguamento dell’attuale ingaggio da 3,8 milioni di euro, per de Vrij, che è legato all’Inter da un contratto fino al 2023. Un modo per ribadire a tutti che il giocatore non si tocca, e che resterà un perno della difesa nerazzurra ancora a lungo.

(Fonte: calciomercato.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy