calciomercato

Skriniar-Inter, i retroscena sul doppio no che ha cambiato il corso degli eventi

Skriniar-Inter, i retroscena sul doppio no che ha cambiato il corso degli eventi

Nelle precedenti finestre di mercato non sono tardate ad arrivare offerte e proposte per Milan Skriniar

Matteo Pifferi

Nelle precedenti finestre di mercato non sono tardate ad arrivare offerte e proposte per Milan Skriniar, diventato uno dei difensori migliori a livello europeo, a maggior ragione dopo gli evidenti progressi nell'adattarsi alla perfezione alla difesa a 3 di Conte. "Milan è infatti uno dei punti fermi dell’Inter di Inzaghi e lo è stato in quella scudettata guidata da Antonio Conte, anche se le tentazioni di lasciare Milano sono state tante", racconta Gianluca Di Marzio che ricorda la trattativa con il Tottenham di due anni fa, con l'Inter che lo valutò 60 mln facendo così tramontare l'affare, nonostante incontri e anche un blitz del DT del Tottenham, Steve Hitchen.

Oltre al Tottenham, però, ci ha provato anche il PSG nell'estate 2020. "L’operazione fu curata da Marcello Simonian della Dodici Sport Management. Anche qui l’Inter ha tenuto duro. Non si passa con Skriniar, ne in campo ne in sede di calciomercato", il commento di Di Marzio.

(grandhotelcalciomercato.com)

tutte le notizie di