FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Centrocampo Inter, Inzaghi ne ha 10: 3 certezze, tutti i casi da Sensi a Vidal

Centrocampo Inter, Inzaghi ne ha 10: 3 certezze, tutti i casi da Sensi a Vidal

Gli aggiornamenti su tutte le situazioni dei nerazzurri in mediana: dalle tre certezze di Inzaghi e tutti gli altri casi

Alessandro Cosattini

L’Inter è pronta a ripartire dall’amichevole di sabato a Lugano. Simone Inzaghi potrà testare i giocatori a sua disposizione, in attesa del rientro dei nazionali. Si riparte da tre certezze a centrocampo, come sottolinea oggi il Corriere dello Sport: sono Nicolò Barella, Marcelo Brozovic e Hakan Calhanoglu. “Il resto della mediana di Simone Inzaghi, pur presentando elementi di indubbia qualità ed esperienza, offre minori garanzie e comprende giocatori da rilanciare o da valorizzare a pieno dopo un 2020-21 non semplice”, si legge.

 Getty Images

Si parte dagli italiani Roberto Gagliardini e Stefano Sensi, con il primo che l’anno scorso ha giocato nettamente di più del compagno (che era tra i convocati di Mancini per l’Europeo). Come sottolinea il CorSport, “Gagliardini ha caratteristiche che piacciono a Inzaghi (senso dell'inserimento, abilità nel gioco aereo e ottima corsa) e può essere importante nella rotazione pre Champions. Sensi è reduce da un'anno e mezzo di calvario a causa degli infortuni. Se era il metodo Conte che metteva a rischio i suoi muscoli, lo scopriremo presto”. Sensi continua a essere seguito dalla Fiorentina, che pensa a lui per rinforzare la mediana.

 Getty Images

Ribadito di Christian Eriksen, che tornerà in Italia per sostenere nuovi esami medici e solo in seguito si capirà se potrà continuare la carriera (e se in Italia), ci sono da valutare le situazioni di Radja Nainggolan, Arturo Vidal, Matias Vecino e Lucien Agoumé. Quest’ultimo è ormai prossimo al rinnovo di contratto, secondo il Corriere dello Sportresterà nelle vesti di vice Brozovic”. Vidal ha offerto un rendimento al di sotto delle aspettative, “guadagnerà oltre 7 milioni netti (con i vantaggi del decreto Crescita) e l'Inter è disposta a svincolarlo gratuitamente, addirittura a pagare un incentivo all'esodo, se il cileno troverà la squadra "giusta" per lui. Per il momento Re Artù ha avuto qualche richiesta dal Sudamerica, ma niente di concreto. E poi c'è Vecino che ha disputato la Coppa America confermando di essere sull'ottima strada dopo l'infortunio che gli ha fatto perdere buona parte del 2020-21. Può essere un vero acquisto, il calciatore che con Spalletti è stato spesso protagonista e autore di gol pesanti”, si legge. E infine c’è Nainggolan, che aspetta novità sulla trattativa con il Cagliari e sembra destinato a lasciare ancora i nerazzurri.

(Fonte: Corriere dello Sport)

tutte le notizie di