copertina

Inter, Inzaghi dopo la sosta ripartirà da quattro fondamenta e da un miglioramento

L'allenatore nerazzurro può contare su quattro facce in particolare che in questo inizio campionato hanno dimostrato di essere per lui un punto di riferimento

Eva A. Provenzano

Quattro certezze. Tante ne ha Inzaghi in questo inizio di campionato. E dopo la vittoria con il Sassuolo, arrivata in rimonta, la sua Inter ha fatto segnare in classifica + 5 punti rispetto all'avvio della scorsa stagione. Un anno fa valevano la testa della classifica i 17 punti fatti dai nerazzurri. In questa stagione in testa c'è il Napoli a 21 punti e i nerazzurri sono terzi, dietro al Milan (con 19 punti) e avanti alla Roma (15 punti) e alla Fiorentina (12).

La strada è ancora lunga, ma il tecnico può contare su quattro certezze spiega La Gazzetta dello Sport. "E sono le fondamenta, sono i comandamenti che queste prime sette giornate hanno certificato, le quattro facce dalle quali l’allenatore non potrà non ripartire dopo la sosta, quando il calendario si farà durissimo". E ci sarà da tenere botta, anche la condizione da migliorare.

 Getty Images

La prima certezza per la rosea è Edin Dzeko. All'Inter è arrivato con l'obiettivo di vincere un trofeo. "L’Inter e Inzaghi l’hanno rimotivato: i sei gol in sette partite, oltre a fare il verso al Ronaldo del 1997 (stesso bottino), sono una risposta perfetta". Si sta gestendo e non aveva mai iniziato "con una sua squadra così forte: l’inserimento a casa Inter è venuto naturale".

tutte le notizie di