Chiesa, l’Inter gioca d’anticipo e punta su due elementi. In mezzo c’è un nome preteso da Conte

Chiesa, l’Inter gioca d’anticipo e punta su due elementi. In mezzo c’è un nome preteso da Conte

Il punto sul mercato nerazzurro da parte dei colleghi di Repubblica

di Daniele Vitiello, @DanViti
Federico Chiesa, Fiorentina

Si parla del mercato dell’Inter tra le pagine di Repubblica in edicola questa mattina. I colleghi spiegano: “La coppia nerazzurra Marotta-Ausilio vuole anticipare proprio i bianconeri per l’esterno della Fiorentina, a prescindere dalla firma di Conte, ormai imminente: ha individuato in Chiesa il grande obiettivo dell’estate e vuole affrettare i tempi proprio per battere la concorrenza di Andrea Agnelli, costretto ad aspettare il nome del tecnico che guiderà i bianconeri. Operazione onerosissima, che però può contare su due elementi favorevoli: la voglia del ragazzo di lasciare Firenze a questo punto della propria carriera e di trasferirsi in una squadra in cui avere una certa garanzia di impiego. Difficile a Torino tra Bernardeschi, Cuadrado e ovviamente Cristiano Ronaldo. Più facile in un’Inter che tra Perisic, Politano, Candreva e Keita (che però il club non riscatterà dal Monaco) non ha gerarchie solidissime sulle fasce offensive. Il progetto Conte prevede poi Dzeko, erede designato di Icardi – costerà 12-15 milioni – e con cui i dialoghi sono in fase avanzata. Ma il tecnico pretende anche Lorenzo Pellegrini, con il ds Ausilio fortemente tentato dalla clausola che permette di averlo versando 30 milioni pagabili in due rate da 15. L’ostacolo è la Roma, che non ha alcuna intenzione di cederlo, oltre al desiderio del centrocampista di restare nella propria città”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy