Boom Inter in 12 giornate. Conte batte Spalletti, Mancini e persino 2 volte Mourinho

Boom Inter in 12 giornate. Conte batte Spalletti, Mancini e persino 2 volte Mourinho

L’allenatore nerazzurro ha sottolineato ieri come sia contento della classifica che probabilmente non si aspettava a inizio anno

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano
L'allenatore nerazzurro ha sottolineato ieri come sia contento della classifica che probabilmente non si aspettava a inizio anno

Non era mai successo a chi c’è stato prima di lui sulla panchina dell’Inter. Tutti gli allenatori che hanno preceduto Conte avevano collezionato meno punti nelle prime 12 giornate.

A Skysport hanno sottolineato che nessuno aveva mai cominciato meglio e hanno messo a confronto il rendimento degli allenatori nell’epoca dei tre punti.

Conte ieri ci ha tenuto a sottolineare: “31 in 12 giornate, neanche nelle migliori previsioni potevamo immaginarlo, sono contento”.

E’ soddisfatto di quanto i suoi stanno facendo in campionato, dell’impegno che ci stanno mettendo tutti, a prescindere da quanto sia stata dura per lui dover accettare la sconfitta in rimonta contro il Dortmund.

Lo aveva mandato su tutte le furie e gli erano bastate due frasi su programmazione sbagliata e dirigenti che ci devono mettere la faccia per far alzare una tempesta. Soffiava burrasca fino a quando la vittoria in rimonta sull’Hellas Verona, e si era messa malissimo la partita, ha regalato la vittoria ai nerazzurri che sono primi in classifica fino a stasera almeno, quando si giocherà Juventus-Milan.

In attesa di capire cosa accadrà il tecnico e i suoi si godono una classifica importante, forse inattesa, sicuramente fortemente voluta. Spalletti nel 2017 – quando era rimasto primo fino a dicembre – aveva collezionato 30 punti dopo 12 giornate e aveva eguagliato Mancini (2006-2007) e Simoni che guidava l‘Inter di Ronaldo nel ’98-’99. Mourinho aveva due punti in meno alla dodicesima nella stagione 2009-2010, quella del Triplete. Alla sua prima stagione in nerazzurro dopo 12 giornate, il portoghese ne aveva collezionati 28. Numeri importanti per la squadra del presente. Sicuro non basteranno al tecnico, pronto a tenere tutti sull’attenti fino in fondo.

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy