Conte: “Classifica un orgoglio, Lazaro nuova freccia. Infortuni? Tornano tutti tranne 2”

Conte: “Classifica un orgoglio, Lazaro nuova freccia. Infortuni? Tornano tutti tranne 2”

Le parole del tecnico nerazzurro dopo la sfida tra Inter e Verona, decisa da una rete di Barella

di RedazioneFC1908

SAN SIRO – Una vittoria in rimonta per voltare pagina e scacciare gli incubi prima della pausa per le nazionali. L’Inter reagisce dopo la sconfitta sul campo del Borussia Dortmund e trova il successo contro il Verona davanti i 66 mila spettatori di San Siro. Il rigore di Verre spaventa i nerazzurri, che nella ripresa ribaltano il risultato grazie alle reti di Vecino e Barella.

Antonio Conte ha analizzato nella consueta conferenza stampa post match i 90 minuti contro gli scaligeri. Queste le prime parole del tecnico nerazzurro: “Sinceramente dopo quattro mesi vedere la classifica ci deve dare grande soddisfazione e orgoglio a tutti: calciatori, staff e società. Riuscire in 12 partite ad avere 31 punti è qualcosa di importante. Però è giusto il merito a questi ragazzi, anche in Champions League. Abbiamo dimostrato di poter guardare negli occhi come Barcellona e Dortmund. E’ normale che ci sono step da fare. In questi 4 mesi abbiamo lavorato tanto e devo ringraziare i calciatori e tutte le persone che lavorano all’Inter. Ho trovato una grandissima disponibilità. Anche per questo siamo di nuovo in testa alla classifica, dopo 12 partite e dopo partite in Champions dopo le quali il nostro tifoso sia stato orgoglioso per come abbiamo giocato contro squadre che sono più avanti come esperienza. Posso solo ringraziare chi sta lavorando intorno a noi“.

GOL DEI CENTROCAMPISTI –Dopo la sosta per noi sarà importante trovare la continuità. Per la mia idea di gioco sono importantissimi. Siamo partiti con i gol dei centrocampisti, poi Lautaro e Lukaku – ma anche Sanchez – si sono messi a fare gol. Abbiamo centrocampisti che hanno caratteristiche per fare gol con Vecino e Gagliardini. Barella deve aumentare il suo bottino: oggi ha fatto un grande gol ma deve migliorare. Ma anche Sensi e Brozovic. Mi aspetto che stiano bene, poi loro hanno capito che abbiamo modo di ruotare tra campionato e Champions League“.

INFORTUNATI –Noi dobbiamo guarda a noi stessi. Ci faremmo solo del male nel guardare gli altri. Dobbiamo fare il nostro meglio. Sono orgoglioso della nostra prestazione. Era la settima partita in 20 giorni e abbiamo messo una grande intensità. La prossima partita è tra 15 giorni. Dobbiamo recuperare Sensi, che oggi mi ha chiesto di stare vicino alla squadra, così come lo aveva fatto Ranocchia. Gagliardini ha giocato con più continuità. Vecino pure: con l’infortunio di Gagliardini ha giocato e ha dimostrato di stare bene. Sono ragazzi che hanno bisogno di situazioni positive. Questo penso sia stato importante. Mi aspetto molto da loro. Dobbiamo recuperare. D’Ambrosio è un generoso.. Tranne Sanchez e Politano, dovremmo recuperare tutti. Anche per me è un bene per non avere acqua alla gola nelle scelte“.

ROTAZIONE –Tutti i calciatori possono essere delle risorse. La scelta di portare Candreva in panchina è importante. Mi ha dato la possibilità di giocare con due ali. Quando giocano lui e Lazaro possono diventare importanti. Sono contento per Lazaro perché lo abbiamo voluto, abbiamo studiato con le sue caratteristiche. E’ un ragazzo che ha bisogno di positività. Oggi mi ritrovo una freccia nuova nel mio arco. Dimarco e Borja Valero? Si stanno allenando bene. Faccio le scelte in base alla partita, sono fortunato ad avere ragazzi molto molto bravi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy