Conte già al lavoro per costruire il futuro: ecco i punti fermi dai quali ripartirà la sua Inter

Conte già al lavoro per costruire il futuro: ecco i punti fermi dai quali ripartirà la sua Inter

I punti fermi dell’Inter di Conte

di Marco Macca, @macca_marco

Nemmeno il tempo di metabolizzare il suo arrivo, che l’Inter guarda già al futuro e al mercato per costruire la rosa più competitiva possibile in vista della prossima stagione con Antonio Conte alla guida. E, se di sicuro molti interventi verranno fatti in estate, è altrettanto certo che il nuovo tecnico potrà contare su alcuni punti fermi sui quali costruire le basi per la squadra che verrà.

punti fermi inter conteCome riportato da Sky Sport, infatti, l’ossatura dell’Inter è già pressoché composta, se consideriamo soprattutto il reparto difensivo. Con l’arrivo già sicuro da tempo di Diego Godin, la difesa è di quelle in grado di far dormire sonni tranquilli a tutti i tifosi nerazzurri. L’uruguaiano si unisce ai già presenti Handanovic, Skriniar e de Vrij. Insomma, materiale sufficiente per partire con un’ottima sicurezza. Ma i punti fermi ci sono anche a centrocampo: praticamente certi di restare, infatti, sono Brozovic, Gagliardini (che Conte rilancerà), Nainggolan e Asamoah, con lui alla Juventus. In discussione tutti gli altri, in attesa di capire quali saranno le evoluzioni del mercato. Infine, l’attacco. Ed è qui che si preannuncia la vera rivoluzione. Perché l’unico certo di restare è Lautaro Martinez, mentre gli altri rimangono in dubbio. Da Politano (da capire la sua posizione con il 3-5-2 di Conte) a, soprattutto, Mauro Icardi, che non sembra proprio rientrare nei piani tecnici e societari. Con Dzeko in dirittura d’arrivo, potrebbe arrivare, con la partenza dell’argentino, un’altra punta: il nome forte è quello di Lukaku. Con Chiesa che rimane il grande sogno per rinforzare gli esterni…

 

(Fonte: Sky Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy