Conte-Roma, pressioni su Zhang. Inter: non c’è più tempo da perdere e adesso Mourinho…

Conte-Roma, pressioni su Zhang. Inter: non c’è più tempo da perdere e adesso Mourinho…

La proprietà cinese ha congelato il primo obiettivo di Marotta ma adesso i tempi sono maturi per esprimere una scelta definitiva

di fcinter 1908

La verità è che in questo momento l’Inter si trova un po’ in mezzo tra Conte e Mourinho, e che il cordone con Spalletti non è ancora definitivamente rotto, anzi. Il tecnico toscano conserva il buon ascendente nei confronti di Zhang e il secondo accesso consecutivo alla Champions imporrebbe al presidente e alla sua famiglia riflessioni in merito all’esonero. Perché in Cina non recitano la parte di quelli a cui piace investire soldi per poi disintegrarli in cenere e il rinnovo fatto firmare solo pochi mesi fa saprebbe di fallimento perché manderebbe in fumo circa 25 milioni di euro lordi, tra ingaggio dell’allenatore e compensi al suo intero staff di lavoro.

ATTESE CINESI – Tuttavia Marotta spinge per un avvicendamento in panchina, che ritiene necessario affinché l’Inter possa compiere il definitivo salto di qualità e accorciare il gap con la Juventus. Il primo tentativo l’amministratore delegato lo ha fatto proprio con l’ex tecnico di Juventus e Chelsea, un paio di incontri e cenni di intesa che sembravano aver messo al sicuro il futuro di entrambe le parti. Ovviamente prima del silenzio di Zhang e dei soliti tempi cinesi, quelli di cui parlava Sabatini. Il tecnico salentino è rimasto in attesa, ma nel frattempo la voce Roma è divenuta un urlo assordante e la piazza giallorossa (conte lo ha confidato ai suoi più intimi amici) sarebbe proprio quella maggiormente gradita all’ex bianconero. Anche se ancora molte cose sono da capire e nel frattempo l’Inter non è ancora evaporata. Anzi, in qualche modo i titoli usciti di recente su Conte-Roma mettono anche un po’ di pressione a Zhang, cui non mancano alternative.

MOURINHO STUZZICA – Perché se prima Mourinho sembrava un’ipotesi impraticabile e poco gradita a Suning, adesso l’idea di un ritorno del portoghese inizia a solleticare non poco la proprietà cinese, sempre in contatto con Massimo Moratti, primo sponsor dell’uomo di Setubal, nonostante di recente non abbia fatto mancare, almeno a parole, il supporto a Luciano Spalletti. Il ritorno di Mourinho, tecnico di caratura internazionale, non solo richiamerebbe diversi sponsor, ma creerebbe fervore nell’intero ambiente, e maggiore attenzione anche sul brand. Tutti connotati che interessano a Zhang, al comando di una progressiva crescita che può passare anche da nomi di un certo peso. Ad Appiano è tempo di scelte, ma non c’è ancora molto altro tempo per giungere a una conclusione.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-3703310 - 2 mesi fa

    Ti aspettiamo Josè, non vedo l’ora di riabbracciarti quando tornerai a Malpensa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13898642 - 2 mesi fa

    Quindi spendere i soldi risparmiati x il cambio allenatore sul piatto giocatori non merita? Nemmeno x incrementare il premio risultato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy