Contratto, campagna acquisti e Oriali: intesa Inter-Conte. Con Spalletti si cercherà di…

L’ex ct della Nazionale sarà il prossimo allenatore nerazzurro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Manca solamente l’ufficialità, ma tutto sembra ormai chiaro: Antonio Conte sarà il prossimo allenatore dell’Inter. L’ex ct della Nazionale prenderà il posto di Luciano Spalletti, a cui non basterà centrare l’obiettivo Champions per garantirsi la riconferma sulla panchina nerazzurra. L’annuncio del cambio di guida tecnica arriverà al termine della stagione, nel frattempo si cercherà di chiudere nel migliore dei modi il campionato in corso. L’accordo raggiunto con Conte prevede alcuni punti fermi, come riporta il Corriere della Sera: “Manca solo l’ufficialità per l’arrivo di Antonio Conte, ma sarà lui l’allenatore nerazzurro del futuro. […] L’intesa c’è, per formalizzarla si aspetta solo la conquista aritmetica della Champions League, per questo è sbagliato parlare di contratti firmati: non ce ne sono. Solo nel caso in cui i nerazzurri dovessero farsela scappare, tutto tornerà in discussione.

Conte e Oriali ad Appiano Gentile

Fallendo l’obiettivo però Spalletti sarebbe automaticamente fuori: in un modo o nell’altro le sue chance di restare sono prossime alle zero. Con Conte l’Inter si è accordata su tutto: un quadriennale da poco meno di 10 milioni, una campagna acquisti non faraonica ma importante per ricostruire la squadra, e Lele Oriali come nuovo direttore generale. Con Spalletti si proverà a trattare e a risolvere il contratto, altrimenti si attenderà che un altro club lo ingaggi: il tecnico nerazzurro ha mercato sia in Italia che all’estero, perché in carriera ha dimostrato di riuscire sempre a centrare l’obiettivo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy