CorSera – Perisic, 40 mln e addio Inter anche subito. Ma il sostituto è per giugno: la strategia

L’esterno croato non è più considerato incedibile, i nerazzurri valutano offerte

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

L’avventura di Ivan Perisic all’Inter sembra ormai giunta al capolinea: l’esterno croato, dopo tre stagioni da titolare indiscusso e punto di forza della squadra, in questa stagione sta faticando a tornare sui suoi livelli, nonostante la fiducia concessagli da Spalletti. Un rendimento che ha convinto la dirigenza nerazzurra a togliergli lo status di incedibile e a prendere in considerazione l’ipotesi di cederlo già a gennaio per realizzare una grande plusvalenza.

Così scrive il Corriere della Sera: “L’Inter sta lavorando sulla cessione di Ivan Perisic. Il croato vice campione del mondo potrebbe partire già entro la fine di questo mercato. Il club nerazzurro ha vari contatti avviati e vorrebbe stringere presto. Due sono le trattative in piedi, con gli inglesi del Manchester United e gli spagnoli dell’Atletico Madrid. [..] Il croato ieri è passato nella sede dell’Inter, ufficialmente visita per motivi personali. L’Inter chiede 40 milioni, anche perché realizzerebbe una plusvalenza di quasi 30 milioni. […] La sua avventura all’Inter è al capolinea e se arriverà l’intesa Perisic andrà via già a gennaio, altrimenti comunque a giugno le strade si separeranno.

[…] Non è detto che l’Inter voglia un sostituto di livello subito, potrebbe invece accontentarsi di un giocatore per rinforzare numericamente la rosa. Una strategia è incassare la cifra per poi investirla in estate sul colpo grosso: Federico Chiesa. La Fiorentina non ha ora nessuna intenzione di privarsi del suo gioiello, sa bene però che le grandi hanno gli occhi su di lui. Il 20enne è da tempo in cima alla lista dei desideri nerazzurri. Il club viola, se deciderà di cederlo, chiederà una cifra superiore ai 70 milioni. Non è escluso che nell’affare possa rientrare in qualche modo anche il centrocampista Roberto Gagliardini, pupillo del tecnico Stefano Pioli che lo volle in nerazzurro“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy