FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Inzaghi: “Grande vittoria, mai abbattuti in estate. Lautaro non stava bene, spero che…”

Inzaghi: “Grande vittoria, mai abbattuti in estate. Lautaro non stava bene, spero che…”

Le parole dell'allenatore nerazzurro al termine di Roma-Inter

Gianni Pampinella

Un grande primo tempo e un secondo di gestione, ha permesso all'Inter di uscire dall'Olimpico con tre punti fondamentali. Al termine della gara Simone Inzaghi ha commentato la vittoria contro i giallorossi ai microfoni di DAZN. "Non lo so se la più bella, altre volte secondo me abbiamo giocato bene. Stasera affrontavamo una squadra che in casa aveva perso solo il derby, vincere a Roma in questa maniera ti dà tantissima autostima. Sappiamo che abbiamo tante partite ravvicinate però è un bellissimo segnale. I nostri tanti tifosi che sono venuti qui a Roma saranno contenti".

 Getty Images

"Ho la fortuna di allenare giocatori importanti. Ho fatto queste partite con grande emergenza ma non penso che nessuno se ne sia accorto. Per un allenatore è un bellissimo segnale, nelle ultime 5 partite non ho avuto tanti giocatori. D'Ambrosio non giocava da Empoli dove aveva fatto benissimo. Anche la Roma aveva delle assenze. Vediamo come sta Correa, Lautaro non stava benissimo, mi aveva dato la disponibilità, ma è un giocatore troppo importante per noi, non mi andava di perderlo, vediamo se riusciamo a recuperarlo per martedì. Purtroppo giocando così tanto il conto che stiamo pagando noi e altre squadre è salato. Ho la fortuna di avere giocatori importanti a disposizione. Stasera non è entrato Gagliardini che con lo Spezia è stato il migliore, ma devo cercare di alternare e coinvolgere tutti. Ho elementi disponibili e uniti alla causa e di volta in volta cerco di utilizzare i migliori".

 Getty Images

"Ho la fortuna di avere giocatori di grande qualità, nel calcio di oggi l'occupazione degli spazi è molto importante, io ho giocatori con queste caratteristiche e cerco ogni allenamento di svilupparla sempre di più. Questa squadra è più libera di testa? Io penso che è tanti anni che le mie squadre giocano in un determinato modo. Anche con la Lazio giocavamo bene, divertivamo. Non erano risultati casuali e scontati. Adesso ho avuto la fortuna di venire in questa grandissima squadra, ho dei giocatori disponibili".

"Abbiamo perso dei giocatori importantissimi per la vittoria dello scudetto, non ci siamo abbattuti, abbiamo lavorato. Il primo obiettivo era salvaguardare il club che ha una storia incredibile. Ce l'abbiamo fatta e adesso di partita in partita stiamo crescendo. Quando eravamo a 10 punti ero sereno perché vedevo i ragazzi che mi seguivano. Purtroppo 3 rigori sono stati fatali, ma non ci siamo persi d'animo. Stiamo crescendo ma non abbiamo fatto ancora nulla. Tornare all'Olimpico per me non è normale, però in questa partita ero concentratissimo. Avevamo bisogno e avevamo davanti una squadra che aveva perso in casa solo il derby. Ho avuto la fortuna di avere questi ragazzi che sono straordinari e cercano sempre di seguire me e il mio staff nel migliore dei modi".

(DAZN)

tutte le notizie di