De Boer: “All’Inter avevo a che fare con un gruppo marcio. Uno dei dirigenti mi disse…”

De Boer: “All’Inter avevo a che fare con un gruppo marcio. Uno dei dirigenti mi disse…”

L’allenatore olandese torna sull’esperienza negativa sulla panchina dell’Inter

di Gianni Pampinella

All’Inter avevo a che fare con un gruppo marcio“. Non usa giri di parole Frank de Boer quando torna sulla fallimentare esperienza sulla panchina nerazzurra. “Volevo cambiare l’intera struttura e la cultura, perché quel club non vinceva nulla da molto tempo. Mi sono completamente immerso in questo, mentre volevo davvero lavorare con i giocatori“, spiega. “Avevo a che fare con un gruppo marcio, ma non mi è stato permesso di buttare fuori alcuni giocatori. In quel caso avrei dovuto premere un po’ più forte l’acceleratore. Se vuoi attuare un cambiamento, devi fare le cose all’inizio. Forse volevo essere troppo amico di tutti“. De Boer dice che non è infastidito dalla politica dell’Atlanta United. “Ho solo avuto a che fare con Darren Eales (presidente, ndr). E il direttore tecnico Carlos Bocanegra. Il proprietario non interferisce. All’Inter, a volte, dovevo parlare con i dirigenti. Troppi giri di parole. Uno di loro mi disse che non sarei stato a lungo l’allenatore dell’Inter se avesse saputo che non avrei fatto giocare il suo giocatore. Questa è l’influenza che hanno lì. Sono contento di non soffrire più per questo”.

(Voetbalzone)

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14191200 - 9 mesi fa

    Insiste ancora mi fa pena i risultati patlano per lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14155207 - 9 mesi fa

    infatti dopo aver allenato l’Inter ha vinto titoli a pioggia ovunque è andato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13981403 - 9 mesi fa

    se è vero siamo al top …. però anche lui in altre squadre non ha fatto tanto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy