TS – Com’è cambiato il derby con Suning e Elliott. Inter, modello di crescita ‘impetuosa’

Il giornale torinese ha messo a confronto il lavoro delle due proprietà che hanno cambiato il modo di gestire la società

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Due diverse proprietà, entrambi straniere, due metodi diversi. Il derby di Milano è cambiato. Non ci sono più le famiglie Moratti (che aveva ceduto prima la società a Thohir) e Berlusconi (che l’aveva ceduta a Yonghong Li) a governarlo ma due potenze. Da una parte Suning e dall’altra Elliott. E di come è cambiata la stracittadina parla TuttoSport in articolo dedicato alle due squadre.

Getty Images

INTER “Suning ha spinto in alto i ricavi, arrivati nell’annata 2018-19 alla cifra di 417 milioni. Nel giro di un quadriennio gli introiti dell’Inter sono raddoppiati. Da 187 milioni allo sfondamento del muro dei 400 milioni”, dice il giornale sportivo sul lavoro del club nerazzurro. “Una crescita impetuosa favorita dal ritorno in Champions League, dall’incremento delle entrate da botteghino e dai ricavi commerciali dalla Cina“, si legge ancora. E quelli sono arrivati direttamente dai contatti della proprietà cinese e che hanno portato nelle casse dell’Inter circa 100 mln all’anno.

Negli ultimi mesi sono stati risolti i contratti con le aziende di intermediazione che sponsorizzavano l’Inter e sono venuti meno circa 35 mln e dato che il coronavirus non ha dato scampo neanche ai conti, sul bilancio nerazzurro ora c’è un buco da cento mln ed è un passo indietro – che però hanno fatto registrare tutte le società o quasi tutte dopo la pandemia – se si considera che due anni fa i nerazzurri erano arrivati ad un rosso di poco meno di 18 mln. Tre mesi fa il club nerazzurro ha lanciato un bond da 75 mln.

Getty Images

MILAN – Elliott ha ridotto al massimo i debiti a cominciare da quello stipulato quando è stato acquistato il club dalle mani di Berlusconi, di 123 mln. Ed erano stati saldati quelli ereditati dalla proprietà precedente. Ma il Milan non ha incrementato il volume d’affari fermo a 200 mln anche perché mancano da tempo i ricavi della Championse non sono arrivati sponsor consistenti. L’ultimo bilancio ha fatto registrare un rosso pari a 195 mln di euro.

ALLEANZA STADIO – I due club sono uniti per la costruzione del nuovo impianto. Dovrebbe garantire 70 mln di euro in più per club.

(Fonte: TuttoSport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy