ESCLUSIVA Damiani: “Gravillon all’Inter, zero dubbi. Radu? Ci credono tanto. E il futuro di Karamoh…”

L’agente dei tre talenti nerazzurri ha fatto il punto della situazione

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

In casa Inter si continua a monitorare il mercato internazionale a caccia di elementi che possano migliorare la rosa a disposizione di Luciano Spalletti, ma nel frattempo non si perdono di vista i tanti giovani “parcheggiati” in altre società che si stanno mettendo in mostra nel corso di questa stagione. A tal proposito ha parlato ai microfoni di FcInter1908 Oscar Damiani, procuratore di diversi talenti in orbita Inter.

Partiamo dal discorso legato a Gravillon: Inter e Pescara sono ormai d’accordo per il ritorno del giocatore a Milano questa estate. Possiamo considerarla un’operazione già definita?
I due club si sono già incontrati e si incontreranno di nuovo in questi giorni, Gravillon a fine stagione farà ritorno all’Inter e in seguito si deciderà il suo futuro. Non c’è nessun dubbio sull’esito della trattativa e sul suo ritorno a Milano.

Un altro giocatore cresciuto nel settore giovanile nerazzurro e ancora in orbita Inter è Andrei Radu: che progetti ci sono su di lui? Potrà rientrare a Milano già in estate?
E’ ancora presto per parlare di questo argomento, c’è ancora tutto il girone di ritorno da giocare. L’importante è che Andrei continui a fare bene, l’Inter lo segue costantemente e crede molto in lui, ma bisogna considerare che ha già in casa un portiere forte come Handanovic. In estate ragioneremo con il ragazzo e valuteremo insieme la soluzione migliore per tutti.

Ieri sera Karamoh ha segnato uno splendido gol con la maglia del Bordeaux: come procede la sua maturazione? Pensa che sia pronto per tornare stabilmente all’Inter?
Karamoh sta facendo bene, sta crescendo, ieri sera ha fatto un bel gol e ha regalato la vittoria al Bordeaux. E’ in prestito secco, l’Inter continua a seguirlo: in estate rientrerà alla base e decideranno la soluzione migliore, già l’anno scorso ha fatto vedere qualcosa di interessante.

Da esperto di calcio francese, c’è un nome che si sente di consigliare ai club italiani?
Direi Ndombele del Lione: è un giocatore che ho già proposto anni fa a diversi club, si poteva prendere per 10 milioni, ora ne vale 40-50… Lo considero un centrocampista già pronto per il salto in un grande club.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy