FCIN1908 Scouting – Persyn, un fulmine sulla fascia destra: Inter, ecco il nuovo Meunier

La rubrica sui migliori giovani del panorama internazionale curata da Fcinter1908

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Tibo Persyn

In un calcio dove sempre più giovani riescono a imporsi e a far innamorare i propri tifosi, con le più grandi società pronte a sfidarsi a suon di milioni per accapararsi i migliori, Fcinter1908 vi propone ogni settimana un talento diverso, con un occhio di riguardo per i giovani di casa nerazzurra.

Il suo nome, tra gli appassionati di calcio giovanile, circola ormai da tempo: Tibo Persyn è uno dei gioielli più luminosi del settore giovanile dell’Inter. Esterno destro dotato di incredibile facilità di corsa, in grado di ricoprire tutti i ruoli sulla fascia, il talentuoso classe 2002 è già da tempo in rampa di lancio, nonostante la giovanissima età: la dirigenza nerazzurra sa di avere un tesoro tra le mani e, dopo averlo portato a Milano nell’estate del 2018, ha già provveduto a blindarlo con un contratto fino al 30 giugno 2024.

Tibo Persyn, Inter Primavera
Getty Images

TALENTO PRECOCE – Prodotto del vivaio del Club Brugge, dopo aver vinto da protagonista il campionato Under 16 belga e aver partecipato all’Europeo Under 17 con la sua Nazionale (da sotto età) viene messo sotto contratto dall’Inter, che scommette sulle sue qualità e lo porta in Italia.

A soli 16 anni viene inserito nella formazione Primavera, saltando a piè pari le tappe con Under 17 e Berretti, e conquista da subito la fiducia di Armando Madonna, che non esita a gettarlo nella mischia nonostante la giovanissima età. In nerazzurro dimostra subito la sua grande duttilità, venendo schierato da esterno destro del tridente offensivo ma anche da terzino di spinta in situazioni di svantaggio. La stagione successiva inizia con un altro grande attestato di stima da parte dell’Inter, che lo convoca per il ritiro estivo della Prima Squadra di Antonio Conte, dove si mette in mostra agli occhi del nuovo tecnico e impara le basi del ruolo di laterale del 3-5-2, modulo in seguito adottato anche dalla Primavera. Titolare fisso dell’Under 19 nerazzurra e stabilmente aggregato con i “grandi”, a fine anno viene premiato con il rinnovo del contratto, nonostante qualche infortunio di troppo che lo limita nel rendimento.

Getty Images

CARATTERISTICHE – Esterno destro “di gamba”, Persyn sembra essersi calato alla perfezione nel ruolo di laterale del 3-5-2, modulo che esalta al meglio le sue qualità di passista. Inesauribile in fase di spinta, velocissimo (i compagni di squadra lo chiamano “fulmine”) e atleticamente già pronto per il professionismo, in questi anni in Italia ha affinato le sue capacità difensive. Preciso nei cross, discretamente dotato tecnicamente, deve migliorare nella gestione delle energie, capendo quando è il momento di sfiancare gli avversari e quando occorre rifiatare. In Nazionale gioca spesso da terzino in una difesa a 4, ma è in fase offensiva che riesce a esprimere al meglio le sue qualità.

Per il suo modo di giocare viene paragonato al connazionale Thomas Meunier, anche se fisicamente è molto diverso dal terzino del Borussia Dortmund, oltre che a Thomas Foket, belga classe ’94 del Reims. L’Inter lo coccola e lo aspetta, Conte lo osserva con attenzione: il momento dell’esordio in Prima Squadra potrebbe essere più vicino di quanto si possa pensare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy