Gds – Inter, ecco il buono, il brutto e il cattivo: Icardi dà la scossa, Perisic e Lautaro…

L’ingresso di Icardi ha dato la scossa contro la Roma

di Gianni Pampinella
Contro la Roma l’Inter ha raccolto un punto importante che tiene a debita distanza tutte le altre pretendenti alla zona Champions. Sotto di un gol, nella ripresa Luciano Spalletti ha inserito Mauro Icardi e con l’attaccante argentino in campo la partita è cambiata: “Era la scossa che serviva a un’Inter addormentata, perché il resto dello stadio poi s’è imbufalito e ha fischiato gli ultrà. Non è finita: dalla curva è partito pure un “siete un pubblico di m…”, i tifosi hanno reagito con “scemi, scemi”. Era il tutti contro tutti, da una parte chi ne faceva una questione di principio, dall’altra chi per la ragion di Stato non voleva sentire discussioni“, è l’analisi della Gazzetta dello Sport. “In mezzo, la Roma sprecava contropiede che era una bellezza. E allora ecco D’Ambrosio al secondo assist consecutivo pescare laggiù Perisic che ha fatto l’Icardi – non s’offenda, eh -: pareggio. Via le streghe. Classifica che è tornata di colpo sorprendentemente rilassante. Che poi sarebbe stata festa totale se Lautaro avesse centrato il bersaglio con un tiro al volo che – questo sì – ha fatto tremare lo stadio”.
QUEI TRE — “L’Inter che vede la discesa è figlia di questo triangolo qui. E’ figlia dell’allievo che ha superato il maestro, del croato che ora gioca a pochi metri dall’ex nemico per il bene comune. Il buono, il brutto e il cattivo, pensateci bene. Il cattivo Maurito, la faccia buona di Lautaro che come ti distrai si trasforma in toro e colpisce il palo. Resta il brutto Perisic, che in questa lunga stagione molto poco ha fatto. Con una certezza: il tridente di nessuno tornerà a scomporsi. Almeno all’inizio. Almeno fino a quando non suonerà nuovamente la sirena dell’allarme. E allora dentro tutti, zero calcoli e più punti per la Champions League“.
(Gazzetta dello Sport)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy