Inter, Hakimi al top e Lautaro da blindare. Il 3-4-1-2 esalta Sensi. Nainggolan e Perisic…

Conte sorride dopo la buona prova dei suoi ragazzi contro il Lugano

di Gianni Pampinella

È partita nel migliore dei modi l’Inter. La prima amichevole della stagione ha visto i nerazzurri imporsi per 5-0 contro il Lugano. Tanti gli spunti per Antonio Conte che ha testato i nuovi (Hakimi e Kolarov), ritrovato Nainggolan e Perisic e riproposto il 3-4-1-2. Il giorno dopo la gara contro il club svizzero, la Gazzetta dello Sport analizza la prestazione di alcuni protagonisti, a partire da Hakimi e Lautaro.

Ottimo l’esordio di Hakimi col numero 98. L’ex Dortmund ha avviato l’azione del vantaggio interista e propiziato l’autorete di Kecskes con un cross radente. La fase difensiva è ancora da tarare, ma il tempo e l’aiuto di Skriniar aiuteranno. Menzione speciale anche per Lautaro: ha segnato agli svizzeri due anni fa (con Spalletti) e s’è ripetuto ieri con una doppietta. Il Toro, che diventerà presto papà, ha dimostrato di non farsi condizionare dalle sirene di mercato. Ora la dirigenza dell’Inter ragiona sul rinnovo, che toglierebbe la clausola da 111 milioni“, sottolinea il quotidiano.

SENSI – Buona prova anche per Stefano Sensi che da trequartista si è mosso molto bene: “Idea partorita durante il lockdown, dopo l’arrivo di Eriksen, il trequartista dietro le punte è presto diventato realtà. Ieri il danese ha giocato i secondi 45’, rilevando Stefano Sensi titolare nel primo tempo. L’ex Sassuolo non giocava da gennaio, ora ha smaltito i problemi fisici (polpaccio e bicipite femorale) e il 4 settembre ha segnato con la Nazionale. All’alba della scorsa stagione, poi, è stato tra i migliori dell’Inter. Se il buongiorno si vede dal mattino…

NAINGGOLAN – “Non una bocciatura, semplicemente una postilla. Radja Nainggolan non ha brillato, è parso in ritardo di condizione ma ci sta, data la sua struttura fisica. Chissà che il 3-4-1-2 non rivitalizzi pure lui e Perisic, due ritorni che – col trequartista – potrebbero trovare ben più spazio“.

(Gazzetta dello Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy