CdS – Handanovic, il derby è lontano: stop di un mese? Le intenzioni della società…

Il capitano nerazzurro ieri era in panchina anche per incoraggiare il suo collega Padelli ma si è fratturato il mignolo

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Handanovic si è fratturato il mignolo e anche se Conte ha preferito non parlarne ieri ora rischia uno stop più lungo di quanto si pensasse. Il Corriere dello Sport spiega che si è fratturato il quinto metacarpo e che potrebbe rimanere ai box per tre-quattro settimane. Ieri l’allenatore nerazzurro ha detto che lo staff medico avrebbe potuto provare a rimetterlo a posto per il derby. Ma c’è il rischio che salti quello ed altre gare. Rientrerebbe o nella partita contro la Samp del 23 febbraio oppure in quella contro la Juventus dell’1 marzo.

La speranza è che possa anticipare (si gioca anche in Coppa Italia e in Europa League), ma lo staff medico lo capirà giorno dopo giorno”, sottolinea il quotidiano sportivo. Il capitano nerazzurro si è fatto male in allenamento e gli esami strumentali hanno confermato della frattura. Sabato è partito comunque per Udine con la squadra anche per stare vicino al secondo portiere, Daniele Padelli e siccome Berni era squalificato è andato anche in panchina. L’infortunio si è verificato a poche ore di chiusura dal mercato, quando l’Inter aveva già mandato in prestito Radu al Parma. La società pare intenzionata a dare fiducia a Padelli.

Il Corsport sottolinea infatti: “L’orientamento è quello di non tesserare un altro portiere nonostante sul mercato come opzione disponibile ci sia Emiliano Viviano che ha chiuso la sua esperienza allo Sporting Lisbona lo scorso settembre e che ancora non si è accasato (si allena con la Samp). Libero è anche Curci“. 

(Fonte: Corsport)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy