Inter, 110 mln da Icardi e Perisic. Offerto Insigne per Mauro? Ma senza scambi l’erede è già scelto

Con la cessione dei due giocatori l’Inter potrebbe reinvestire sul mercato

di Andrea Della Sala, @dellas8427
In attesa di capire chi guiderà l’Inter nella prossima stagione, se rimarrà Spalletti o se arriverà Antonio Conte, il club nerazzurro si muove per rinforzare la squadra. E l’ad Marotta e il ds Ausilio potrebbero avere a disposizione un tesoretto da 100 milioni di euro.
“La società ha già preso lo svincolato Godin e messo nel mirino diversi giocatori in ogni reparto. La famiglia Zhang metterà a disposizione un budget importante, soprattutto se, come tutto sembra, arriverà la seconda qualificazione consecutiva alla Champions League, ma per svolgere un mercato top serviranno anche determinate cessioni affinché Marotta e Ausilio abbiano i mezzi e i giusti argomenti per sedersi al tavolo delle trattative. E non è un mistero che in questo momento due delle principali stelle della squadra, Icardi e Perisic, siano con la valigia semi-pronta. Quanto accaduto in questa annata – in sintesi, la questione rinnovo e fascia di capitano per l’argentino; la volontà di andarsene dall’Inter a gennaio del croato – ha lasciato degli strascichi che avranno delle inevitabili ripercussioni, nonostante, per esempio, Icardi tramite le parole della moglie Wanda Nara ribadisca la voglia di rimanere a Milano”, si legge su Tuttosport.

IL TESORETTOPotenzialmente i due giocatori potrebbero permettere all’Inter, con le loro cessioni, di incassare 110 milioni, 100 di pura plusvalenza. Icardi, a causa di quanto accaduto, si è svalutato e oggi la sua quotazione si assesta sui 70 milioni (l’Inter a quel prezzo cash direbbe sì); mentre Perisic viaggia sui 40. Il loro peso a bilancio, però, è ormai minimo: Icardi al 30 giugno avrà un valore di circa 2,5 milioni, Perisic di 8,2. E’ evidente che con le loro eventuali cessioni l’Inter metterebbe a posto il bilancio per più di una stagione e avrebbe maggiore disponibilità economica per cercare i sostituti”.

LE PISTE PER ICARDI – Ma mentre Perisic quasi sicuramente verrà ceduto solo per denaro in Inghilterra (il croato vuole andare in Premier, Tottenham e Arsenal le principali contendenti), non è da escludere che l’Inter provi a scambiare Icardi per arrivare ad altri giocatori e mettere a bilancio una cifra anche superiore rispetto a 70 milioni. Il nome preferito dalle parti di Corso Vittorio Emanuele II rimane quello di Dybala (si parla di valutazioni sui 100 milioni), ma anche Lukaku in uscita dal Manchester United è un’opzione. A Napoli non hanno smesso di pensare a Icardi e potrebbero mettere sul piatto Insigne, oggi in rotta con l’ambiente, ma l’Inter difficilmente accetterebbe uno scambio alla pari col fantasista azzurro che nello scacchiere nerazzurro andrebbe poi a prendere il posto più di Perisic che dell’argentino (l’erede prescelto in caso di cessione e non di scambio, rimane Dzeko)”, analizza il quotidiano.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14043314 - 2 anni fa

    Non riesco a capire una cosa: la valutazione di Dybala 110 ml, più o meno ha giocato le stesse partite di ICARDI contro 60 o 70 ml dll’interista con 11 reti in campionato. Spiegatemi il motivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy