Inter, asse caldo Milano-Madrid. Da Modric e Godin fino a Isco e Kroos. C’è anche un nome nuovo

All’Inter piace anche il centrocampista dell’Atletico Thomas

di Andrea Della Sala, @dellas8427
L’Inter pensa al futuro e alla prossima stagione e guarda con grande attenzione a Madrid. In estate, oltre al riscatto di Vrsaljko, ci saranno diversi affari tra Milano e Madrid.
ATLETICO – Quello più vicino ai nerazzurri, come noto, è Godin. L’Atletico ci sta provando in tutti i modi a trattenerlo, i colchoneros sono tornato alla carica alzando l’offerta per il difensore, ma non hanno cambiato la proposta per quanto riguarda la durata del contratto (un anno più un altro in base a un tot di presenze) e Godin ha rifiutato nuovamente. In chiave Atletico occhio anche a quello che può nascere con Thomas, il roccioso centrocampista centrale che Simeone considera importante, ma non fondamentale nel suo scacchiere. Finora lo ha fatto giocare molto, ma in alcune partite “pesanti” ha deciso di non schierarlo preferendogli Saul, Rodri o Koke. Ghanese classe 1993, è cresciuto nelle giovanili dei colchoneros, il club dove è sempre stato ad eccezione delle parentesi al Maiorca e all’Almeria. Ha un contratto fino al 2023 e una clausola rescissoria da 50 milioni. Esperienza internazionale ne ha e, se l’Inter dovesse fallire l’aggancio a un top player nel suo ruolo, Thomas può essere una soluzione interessante”, si legge sul Corriere dello Sport.
REAL MADRID “Sull’altra sponda di Madrid, invece, occhi puntati sull’evoluzione della vicenda legata al Pallone d’Oro croato che ultimamente ha mandato messaggi d’amore al Real. Firmerà il rinnovo? In tal caso, addio definitivo a Luka. Altrimenti… E Kovacic? Al Chelsea è in prestito e i Blues hanno manifestato l’intenzione di acquistarlo. Se l’operazione andrà in porto, zero chances di rivederlo a Milano. Se viceversa farà ritorno nella capitale spagnola, può nascere qualcosa perché ad Ausilio e Marotta piace. E poi ci sono i sogni ovvero Kroos e Isco, i fuoriclasse che potrebbero “cambiare” l’Inter, due colpi possibili solo se la storia di uno o dell’altro con il Real si rompesse perché di chances di acquistarli, vista l’entità delle clausole rescissorie, non ce ne sono. Isco dei due è quello più fuori dal Real, ma siamo a gennaio e da qui all’estate possono succedere tante cose. Per non parlare della variabile Icardi che a Perez in caso di addio di Benzema potrebbe interessare parecchio. Ma questa è un’altra storia”, prosegue il quotidiano. 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy