Inter, asse Suning-Alibaba: il socio di Zhang è l’uomo più ricco di Cina. “La partnership…”

Tutti gli indizi portano a Jack Ma

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Jack Ma. E’ questo il nome che circola con maggiore frequenza in merito all’operazione che dovrebbe portare all’acquisto del 31% dell’Inter, ossia le quote ora in mano a Thohir. Jack Ma è il fondatore e presidente di Alibaba, colosso cinese di internet. Il nome ha una sua logica per vari motivi: “Alibaba ha una partecipazione attorno al 20% nell’azionariato Suning: una partnership tutt’altro che casuale visto che è servita per costruire la potentissima piattaforma di e-commerce messa in piedi dal gruppo proprietario del club nerazzurro. Tra l’altro, recentemente, Jack Ma ha stretto un’alleanza diretta anche con il ramo sportivo di Suning. Mentre risale solo a pochi mesi fa un’immagine che ritrae Jindong e Steven Zhang, Jack Ma e Aleksander Ceferin, ovvero il presidente dell’Uefa, tutti insieme sulla terrazza del Suning Bellagio di Shanghai per celebrare l’accordo per 200 milioni complessivi con Alipay, piattaforma di pagamento online di Alibaba”, spiega il Corriere dello Sport a tal proposito.

I DETTAGLI – Jack Ma non è solo Alibaba: l’imprenditore cinese, infatti, possiede anche un fondo privato di equity (Yunfeng Capital) tra i più importanti di tutta la Cina, con quartier generale a Shanghai ma con sede ad Hong Kong. “L’ulteriore tassello del mosaico è che Suning fa già parte del portafoglio di Yungfeng Capital. Insomma, tenuto conto che dietro la cessione del 31% di Thohir c’è proprio la regia del gruppo della famiglia Zhang, allora ci sono sufficienti indizi per credere che la pista Jack Ma-Yungfeng Capital sia quella giusta. Suning, infatti, avrebbe al suo fianco un socio che conosce perfettamente, visto che è già partner per altri affari. Un legame così forte, peraltro, permetterebbe in futuro di variare la distribuzione delle quote senza particolari problemi. Senza contare le potenzialità di sviluppo che potrebbe offrire un socio come Jack Ma, che recentemente è diventato l’uomo più ricco della Cina, con un patrimonio personale che ammonta a 34,6 miliardi di dollari. Se possibile, dunque, l’Inter sarà ancora più solida e i canali per aumentare il fatturato si moltiplicheranno”, chiosa il Corriere dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy