Inter, Lukaku e Lautaro in ritardo. Conte non corre rischi e va sul sicuro: col Lecce dentro Esposito

Inter, Lukaku e Lautaro in ritardo. Conte non corre rischi e va sul sicuro: col Lecce dentro Esposito

Nell’attacco dell’Inter nella prima di campionato il tecnico schiererà il giovane attaccante classe 2002

di Andrea Della Sala, @dellas8427

In attesa di queste ultime settimane di mercato, dove l’Inter lavorerà in entrata per sistemare il reparto offensivo e magari anche per piazzare un colpo a centrocampo, Conte dovrà arrangiarsi con quello che ha per la prima di campionato contro il Lecce. Il tecnico sogna Dzeko per completare il reparto offensivo e Vidal per puntellare il centrocampo. In extremis potrebbe arrivare anche un esterno, Biraghi, se Dalbert dovesse decidersi ad accettare la Fiorentina.

“Il primo intervento va però fatto velocemente là davanti, dove la coperta è davvero cortissima in vista dell’inizio del campionato. Romelu Lukaku sta lavorando duro, è comunque difficile che contro il Lecce possa presentarsi con più di 50-60 minuti nelle gambe. Oltretutto, Conte non vorrà certo correre il minimo rischio con uno dei giocatori chiave di questa stagione. C’è poi Lautaro Martinez, a sua volta inevitabilmente indietro a livello fisico avendo finito le vacanze più tardi per la Coppa America. L’altro attaccante in rosa è Matteo Politano, seconda punta però”, si legge su Gazzetta.it.

“Ecco quindi che salgono non poco le quotazioni di Sebastiano Esposito, 17enne baby prodigio di Castellammare di Stabia: probabile un massiccio minutaggio lunedì 26 agosto a San Siro. Un grande precampionato il suo, feeling speciale con Antonio Conte, personalità da vendere. Esposito ha Totti come modello principale e in effetti ha caratteristiche fisiche e tecniche che ricordano parecchio il mito giallorosso. In Pinetina, sono comunque tutti molto attenti a tenere il ragazzo coi piedi per terra, Conte in particolare. Il programma è quello di lasciare Esposito a disposizione della Primavera facendolo però allenare e giocare spesso con la prima squadra”, riporta il portale del quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy