Inter, ecco l’errore da non commettere per evitare una beffa. Ora Spalletti si gioca molto

Inter, ecco l’errore da non commettere per evitare una beffa. Ora Spalletti si gioca molto

L’approfondimento dei colleghi a proposito dei prossimi impegni dell’Inter

di Daniele Vitiello, @DanViti

La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina pone l’attenzione sul cammino dell’Inter e sui prossimi passi della squadra nerazzurra: “Se l’Inter si ferma a pensare che a 10 minuti dalla fine della partita di Wembley la qualificazione era in tasca, commette un errore imperdonabile. Lo sa bene Luciano Spalletti, terminale tecnico di una società che aveva fissato l’asticella minima stagionale nella qualificazione Champions League attraverso il campionato e nei quarti di finale di Europa League, prevedendo una retrocessione nella competizione meno prestigiosa. Ma così si ragiona al passato. Oggi l’Inter ha capito di non essere troppo distante dal Tottenham e allora la mancata qualificazione avrebbe il sapore di una beffa”.

Molto passa attraverso le sfide con Roma, Juventus e PSV: “Dodici giorni dentro i quali arriverà anche l’ufficialità di Beppe Marotta, passaggio non banale. E slegare la nomina del dirigente dagli aspetti puramente tecnici non sarebbe logico. Ecco perché è giusto dire che anche Spalletti, dentro un percorso che sta andando nella giusta direzione, si gioca una fetta di credibilità in ottica futura”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy