Inter-Gundogan, avanti tutta: il tedesco dice sì. Tutte le cifre dell’affare. E stasera…

I nerazzurri provano l’assalto al centrocampista tedesco

di Marco Macca, @macca_marco
Ilkay Gundogan con la maglia del City

L’Inter punta tutto su Ilkay Gundogan. Le parole del presidente del Barcellona, Josep Bartomeu, in merito al futuro di Rakitic hanno infatti reso meno possibile il trasferimento del centrocampista croato in nerazzurro. Ecco che allora il direttore sportivo Piero Ausilio è pronto a fare all-in sul tedesco del Manchester City, che ha già fatto capire a Guardiola di non voler rinnovare il contatto con il club inglese. Una decisione che apre scenari molto favorevoli all’Inter, ora in rampa di lancio per regalare al prossimo allenatore il suo top player a centrocampo. Ma occhio al Bayern:

Ieri è (forse) uscito definitivamente dalla partita Ivan Rakitic che era il preferito da Piero Ausilio da abbinare a Marcelo Brozovic. Sul croato ha parlato in una lunga intervista a Rtve Josep Maria Bartomeu (…). Quanto sta maturando a Barcellona avvicina sempre di più Gundogan all’Inter. Il tedesco, al contrario di Rakitic, ha già detto a Guardiola che non rinnoverà il contratto in scadenza nel 2020, un assist che Ausilio non vuole farsi certo scappare“.

CONTATTI – “Anche per questo motivo, nelle ultime settimane si sono infittiti i sondaggi dell’entourage del tedesco per capire quale possa essere l’impalcatura per rendere comunque sostenibile un’operazione alquanto onerosa. Parallelamente, gli osservatori dell’Inter hanno avuto l’ordine di “pedinare” Gundogan in ogni partita, tanto che pure stasera uno 007 di Ausilio sarà presente al City of Manchester Stadium. L’Inter avrebbe ottenuto da chi circonda Gundogan il placet all’operazione. Il tedesco, che al City guadagna 8 milioni a stagione, dovrebbe diventare, anche a fronte di un contratto molto lungo, con scadenza nel 2023, il giocatore con lo stipendio più alto all’Inter“.

BAYERN – “Un’operazione che non dovrebbe pesare più di 25-30 milioni, finanziabili dalla cessione di Ivan Perisic in Premier (l’Inter ha fissato il prezzo del cartellino a 40 milioni). Da battere c’è pure la concorrenza del Bayern Monaco. La partita è aperta, ma l’Inter non lascerà nulla di intentato per il tedesco, anche perché ha disperato bisogno di un grande centrocampista e, tra i papabili, Gundogan è l’unico già avvicinabile“, conclude Tuttosport.

(Fonte: Tuttosport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy