FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Conte: “Juve parametro. Vidal? Saprà gestirsi. Eriksen? Lo provo regista perché…”

Getty Images

Alla vigilia della gara tra Inter e Juventus il tecnico nerazzurro risponde alle domande dei cronisti collegati con Appiano Gentile

Redazione1908

APPIANO GENTILE - Domani sera l'Inter affronterà al Meazza la Juventus di Andrea Pirlo. Per Antonio Conte e l'Inter ci si avvicina al giro di boa della prima parte di campionato. Con il Milan impegnato a Cagliari e distante tre punti per i nerazzurri è fondamentale non perdere ulteriore terreno dopo le ultime due uscite che hanno fruttato alle casse nerazzurre un solo punto, rimediato nel pareggio dell'Olimpico contro la Roma.

Antonio Conte risponde alle domande dei cronisti collegati con il quartier generale nerazzurro, FcInter1908.it come di consueto vi riporta la diretta testuale della conferenza stampa del tecnico.

Queste le prime parole dell'allenatore: "Sarà una gara tra due squadre ambiziose di lottare e vincere per ottenere qualcosa di importante"

PESO DELLA GARA - "ogni gara è importante e conta sempre perchè ci sono punti in palio che sono sempre gli stessi. Inevitabile che la Juventus deve rappresentare un parametro di riferimento perchè in questi anni ha stradominato in Italia e quindi sicuramente una squadra quando vuole capire a che livello è oggi l'unico punto di riferimento in Italia può essere solo la Juventus"

FAVORITI - "Io non voglio indicare i favoriti, dobbiamo avere rispetto nei confronti di chi ha vinto per 9 anni e vuole vincere ancora, parliamo di rispetto che è il minimo che possiamo avere per quello che ha dimostrato. Negli anni passati non c'è stata storia, noi abbiamo accorciato un po' lo scorso anno, speriamo di poter fare la stessa cosa perchè mi ricordo di campionati passati con 20-25 punti di stacco a tutti. Non una bella cosa"

GAP COLMATO? - "Penso che nessuna squadra in Italia può dire di aver colmato il gap, hanno operato in maniera importante in questi anni, cambiando e prendendo giocatori di esperienza, anche quest'anno è una squadra che su una struttura che ha sempre vinto, inserisci Chiesa, Morata, c'è un grande lavoro che ogni anno cerca di migliorarsi. Si è migliorati in Italia ma non c'è oggi una squadra che ha ridotto il gap con la Juventus, attraverso il lavoro tante squadre stanno facendo cose importanti e si stanno avvicinando, cose che non facevano negli anni passati"

ASPETTI DI CRESCITA - "Siamo cresciuti sul campo dopo 1 anno e mezzo di lavoro, dove dobbiamo migliorare è sul discorso della mentalità e cattiveria agonistica, nel sentire il sangue in alcune partite per ammazzare l'avversario, lo dico sportivamente sia chiaro. Tutto fa parte di un percorso e questi ragazzi stanno lavorando per migliorarsi"

VIDAL - "Per quello che riguarda Vidal ha esperienza che gli consente di affrontare questa gara alla giusta maniera e bene. Parliamo di un giocatore formato che ha vinto tanto e giocato in club importanti. Per gli altri queste sono gare importanti per la nostra crescita, affrontarle con la giusta pressione utilizzandola in maniera positiva"

ERIKSEN REGISTA - "Ho portato un dato di fatto ma anche i dirigenti hanno espresso questa opinione. Dobbiamo sfruttare al meglio tutto il potenziale della rosa e come ho detto prima dietro a Brozovic non abbiamo un giocatore con quelle caratteristiche, stiamo impostanto Christian per tirare fuori il meglio in quella posizione. Avere comunque la possibilità di avere un calciatore funzionale può esser utile per me e per la squadra"

tutte le notizie di

Potresti esserti perso