Inter-Lautaro, il rinnovo può attendere: agenti in visita a Milano, pericolo Barcellona

Il contratto dell’attaccante argentino verrà ridiscusso a fine stagione

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Lautaro Martinez, Inter

Il rinnovo di Lautaro Martinez può attendere: secondo quanto riporta Tuttosport, l’Inter intende rimandare a fine stagione ogni discorso legato al contratto dell’attaccante argentino, nonostante l’arrivo a Milano dei suoi agenti. L’interesse del Barcellona, nel frattempo, non si placa, e la sfida di Champions League di martedì può aprire nuovi scenari:”Venerdì a San Siro c’erano pure Beto Yaque e Rolando Zarate, procuratori di Lautaro Martinez. Rimarranno in città anche per la partita con il Barcellona. E non solo per godersi lo spettacolo. Non è stata comunque un’improvvisata: l’Inter era stata avvertita per tempo del blitz e questo fa pensare che nei prossimi giorni i due possano prendere un caffè con Beppe Marotta e Piero Ausilio (e sarebbe il secondo incontro dopo quello a fine agosto). Difficile che sia prima della partita col Barça (questioni di opportunità), anche perché per primo Antonio Conte non gradirebbe distrazioni per il suo giocatore alla vigilia della gara che può segnare la stagione, considerando gli oltre trenta milioni che entrerebbero nelle casse nerazzurre per il passaggio del turno.

Non è dato a sapersi se Yaque e Zarate abbiano invece in programma una visita di cortesia anche nell’hotel che ospiterà il Barça nella due giorni milanese, fatto sta che l’intreccio è sfondo alquanto succulento nella grande notte di San Siro. A completare il quadro il viaggio di fine ottobre di Ausilio a Barcellona: tra i due club i rapporti sono ottimi e – a prescindere dai discorsi legati ad Arturo Vidal per gennaio – forte è la sensazione che possa esserci un affare estivo che coinvolga le società. Non a caso, oltre a Martinez, il club blaugrana sta monitorando la stagione di Skriniar e Sensi, giocatori che – per caratteristiche – possono ben inserirsi nel gioco praticato da Messi e compagni“.

RINNOVO SI’, MA NIENTE FRETTA

L’Inter non ha alcuna fretta di trattare il rinnovo di Martinez. Il contratto, con scadenza 2023, è ancora molto lungo e l’ingaggio gli è stato già adeguato dopo quanto fatto la prima stagione (attualmente si attesta a 2,5 milioni, compresi i diritti di immagine). Volontà del club è parlarne a fine stagione anche perché altrimenti c’è il rischio che alla porta di Marotta e Ausilio si crei la fila di procuratori pronti a batter cassa.

L’Inter, per la prima volta dopo anni, ha dimostrato di essere molto competitiva e volontà del club è quella di non toccare equilibri cristallizzati grazie al gran lavoro fatto ad Appiano da Conte. Il club, tra l’altro, non appare neanche particolarmente preoccupato per la clausola rescissoria valida solo per l’estero (e fino al 15 luglio) presente nel contratto dell’argentino. Un po’ perché incassare 111 milioni porterebbe a una plusvalenza di quasi cento, un po’ perché Martinez ha un debito di riconoscenza non ancora saldato nei confronti dell’Inter e soprattutto perché in questi casi, più di ogni cosa, conta la volontà del giocatore e Lautaro – alla prima, vera, stagione da big – è totalmente coinvolto per la causa“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy