Inter, obiettivo autosostentamento: due le chiavi. E una fase delicata è già considerata superata

Inter, obiettivo autosostentamento: due le chiavi. E una fase delicata è già considerata superata

Suning continua a lavorare per riportare il club tra i top

di Marco Astori, @MarcoAstori_
Inter, obiettivo autosostentamento: due le chiavi. E una fase delicata è già considerata superata

Continua il grande lavoro di Suning per permettere all’Inter una crescita continua, dentro e fuori dal campo, a livello sportivo ma anche finanziario. Ed è su questo aspetto che si concentra l’analisi de La Gazzetta dello Sport, che spiega come la proprietà cinese nerazzurra ha intenzione di proseguire la sua strategia: “Il progetto tecnico cresce di pari passo con quello aziendale, partito nel 2016 con l’acquisizione della società da parte di Suning. In quel momento sono stati fissati vari step, che dopo tre anni si possono considerare rispettati.

In un primo tempo sono stati immessi i capitali necessari per ripianare la pesante situazione debitoria (dopo gli iniziali 142 milioni di aumento di capitale, Suning ha proseguito il finanziamento attraverso diversi prestiti soci per 336 milioni di euro) e quella delicata fase viene considerata ormai superata dai cinesi. Che adesso puntano all’autosostentamento della società. Questo può avvenire attraverso l’aumento degli sponsor e allo sviluppo della parte commerciale. Di grande aiuto, in questo senso, è stata la qualificazione alla Champions League. L’ultimo step, forse quello decisivo per il salto nel futuro della società, sarà lo stadio di proprietà, anche se neppure adesso è difficile riempire San Siro“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy