Inter, plusvalenze e player trading fondamentali. Lautaro padrone del proprio destino, ma…

Inter, plusvalenze e player trading fondamentali. Lautaro padrone del proprio destino, ma…

In casa Inter difficile competere con i top club, bisognerà per forza operare nel miglior modo possibile con cessioni e acquisti

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Lautaro Martinez, Inter

Con Marotta all’Inter avrà sempre un ruolo centrale il player trading. Il dirigente si è sempre distinto per le vendite di giocatori ad alto prezzo e per la capacità di saper reinvestire in nuovi elementi. E dovrà essere così anche coi nerazzurri:

“Creare un modello operativo vuol dire far fronte anche ai nodi del mercato. La plusvalenza sarà sempre più un fatto ordinario: molto complicato, se non utopistico, pensare a un’Inter che possa farne a meno. La società nerazzurra non può competere oggi con i top club d’Europa – solo lo stadio cambierebbe i piani –, il player trading resta centrale. Il messaggio è chiaro: a fronte di offerte monstre in termini di ingaggio per i suoi calciatori, l’Inter non può avere la forza di pareggiarle. Il pensiero corre a Lautaro: il calciatore in questo resta padrone del proprio destino, anche oltre il discorso clausola, perché non è intenzione dell’Inter trattenere nessuno. La crescita va oltre il singolo. È strutturale, riguarda anche i giovani: presente Bastoni ed Esposito? Se poi il tecnico è Conte, allora la moltiplicazione risulta più semplice. E allora anche inseguire subito lo scudetto può diventare possibile” si legge su La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy