Skriniar: “Scudetto? L’Inter l’anno prossimo deve stare in alto. Icardi? Non importa chi…”

Skriniar: “Scudetto? L’Inter l’anno prossimo deve stare in alto. Icardi? Non importa chi…”

Le dichiarazioni del difensore nerazzurro ai microfoni di Sky Sport

di Gianni Pampinella

Sabato sera a San Siro andrà in scena Inter-Roma, partita fondamentale in chiave Champions. Lo sa bene Milan Skriniar che ai microfoni di Sky Sport parla così della sfida contro i giallorossi: “Abbiamo una partita importantissima davanti, bisogna vincere assolutamente. Se vinciamo andiamo a +9 dalla Roma e sarà ancora meglio. Anche il Milan ha perso tanti punti anche se adesso si sono ripresi. Noi abbiamo sbagliato la partita in casa contro la Lazio, si poteva vincere anche contro l’Atalanta. Ma questo è il passato e dobbiamo guardare avanti. Dzeko è un attaccante forte, lo dico sempre. Fisicamente forte, ha un grande tiro, dobbiamo stare attenti e concentrati. Do sempre il massimo quando scendo in campo, siamo tutti uniti. Dobbiamo far vedere che siamo squadra, che siamo un gruppo forte di uomini forti. L’obiettivo è quello di raggiungere la prossima Champions League, poi la speranza è quella di migliorare la posizione dello scorso anno, c’è qualche possibilità di arrivare secondi, manca ancora lo scontro diretto con il Napoli. L’Inter merita di stare in alto. De Vrij? Ci troviamo bene, andiamo d’accordo e siamo compagni di stanza. Il paragone con Samuel? Era un muro, mi fa piacere e mi dà fiducia. E’ un riferimento per me”.

Skriniar ha poi continuato, parlando di Icardi e degli obiettivi dell’Inter:

ICARDI – “Siamo tutti uniti, questo è il momento di stare concentrati e far vedere che siamo una squadra formata da uomini forti. Icardi? Non è molto importante chi indossa la fascia di capitano, non ti porta a cambiare il modo di giocare. Io capitano? Non è importante, ho sempre dato il massimo“.

SCUDETTO – “Pensiamo al nostro obiettivo che è la Champions, anche se abbiamo la speranza di migliorare il piazzamento dell’anno scorso e provare a insidiare il Napoli per il secondo posto, visto che manca ancora lo scontro diretto. Quanto manca per lottare per lo scudetto? Quest’anno tanto, ma dall’anno prossimo vogliamo lottare per stare in alto, dove l’Inter merita di stare“.

(Sky Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy