Inter, Spalletti: “Scavato un solco rispetto a giovedì. Icardi? Bravo a chi è nello spogliatoio. Lautaro…”

Inter, Spalletti: “Scavato un solco rispetto a giovedì. Icardi? Bravo a chi è nello spogliatoio. Lautaro…”

Le parole dell’allenatore nerazzurro dopo quanto accaduto a San Siro nel derby

di Marco Macca, @macca_marco

Giorni difficili. Anzi, difficilissimi. In cui tutti, ma proprio tutti, hanno dato la sua Inter quasi per spacciata, soprattutto dopo la brutta sconfitta contro l’Eintracht in Europa League. Serviva una reazione vera, da squadra vera, con gli attributi e vogliosa di ripartire. Luciano Spalletti ha ritrovato i suoi ragazzi e il terzo posto, nella partita più importante, in cui serviva dare una risposta a tutto il popolo interista. Intervenuto a Sky Sport dopo il match, Spalletti ha detto:

SOLCO – “Quando esci da una competizione così tutti ti saltano addosso, perché quando hai una storia così e ti chiami Inter e non fai bene chiarezza su ciò che è successo si rischia di portarsi dietro delle scorie. Bisogna ripristinare ruoli e comportamenti, individualmente e poi portati in un atteggiamento di squadra, dimenticando ciò che è successo prima. Quando ti ripetono che nella partita prima hai perso, perdi un pezzettino di partita. Analizzando ciò che è accaduto, ci siamo messi tutto alle spalle e siamo ripartiti, scavando un solco rispetto a quanto successo giovedì. Vecino? Ne ho tre a disposizione, lui ha più gamba degli altri centrocampisti, ha fatto una grande partita. Ha una falcata facile, basta che glielo dica il cervello e le gambe fanno quello che vogliono. Fa 14 km a partita e ci ha messo grande intensità”.

ICARDI – “Icardi? Serve dire bravo a Lautaro per il rigore e per i suoi tagli, serve dire bravo a Perisic per i rientri. Bravi a quelli che sono dentro lo spogliatoio, si deve stare con loro in queste difficoltà. Per esempio, Brozovic stasera non stava benissimo. Quando fai parte di una squadra come l’Inter, bisogna andare a pizzicare lì dentro (nel senso di appartenenza e di amore per la maglia, ndr). Poi, ognuno le spiega come vuole. Bisogna capire quando essere più comprensivi e quando più duri, passa tutto da queste cose. Bisogna avere dei giocatori che svoltano completamente, sopratutto quando si gioca contro queste squadre come il Milan in un grande momento”.

DERBY – “Stasera non era facile, il Milan ha fatto una grande partita. Quando due squadre giocano così a viso aperto possono vincere entrambe. I milanesi si sono guadagnati questo derby ed è giusto che abbiano i derby di quanto accade in campo. Le squadre questa sera lo hanno onorato. Sui calci piazzati potevamo fare anche meglio, dato che siamo una squadra fisica. Abbiamo dato un piccolo vantaggio con cui squadre forti come il Milan possono punirti”.

LAUTARO – “Sa fare tutto: basta guardarlo negli occhi e capisci che è uno che si vuole prendere delle responsabilità. Abbiamo trovato l’attaccante che ci può mettere a posto delle cose”.

(Fonte: Sky Sport)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13972324 - 1 anno fa

    cioè, perisic vuole andare via e lo coccola (e ha dimostrato una discontinuità impressionante in questi anni), Icardi, tralasciando cio che dice la moglie, ha sempre detto di voler rimanere (costanza nel tempo di prestazioni) viene bistrattato…poi ci chiediamo xké non vuole tornare in campo…?
    cmq, questa partita, rimarrà un fuoco di paglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy