Inter, Spalletti tradito e preoccupato: ecco la mossa per lo stato d’emergenza

Il tecnico toscano darà fiducia a Roberto Gagliardini, apparso in un buon momento di forma

di fcinter 1908

A domanda specifica Luciano Spalletti non ha potuto nascondere la preoccupazione e il dispiacere, tradito dal suo viso dopo la richiesta di chiarimento: “Come sta Borja Valero? Il problemino ce l’ha, ha sentito tirare e credo che dovrà stare fermo un po”. Una brutta notizia per il tecnico toscano, che la scorsa settimana ha perso anche Brozovic, a sua volta fermato da un problema muscolare. La morale è semplice: l’Inter giocherà le prossime partite senza un vero e proprio regista e a questo punto tornerà d’attualità Roberto Gagliardini, sicuro titolare per la prossima sfida di campionato contro la Roma. A Marassi, in occasione del 4-0 rifilato al Genoa, il centrocampista italiano aveva dimostrato di essere in un ottimo momento di forma e anche ieri all’ingresso ha riequilibrato un centrocampo che iniziava a perdere colpi. Per l’ex Atalanta potrebbe essere l’inizio di una nuova storia con l’Inter e anche con Spalletti, con cui ha avuto inizialmente qualche screzio per i pochi minuti a disposizione. Uno scarso impiego che ha influito sull’autostima del calciatore, spesso apparso esitante e insicuro palla al piede.

Tuttavia stupisce una statistica legata proprio a Roberto Gagliardini, che ha attualmente messo a segno 5 gol in campionato, 1 più di Nainggolan. L’ex Atalanta è il centrocampista nerazzurro con più gol in Serie A. Spalletti studia e programma l’Inter priva del regista, consapevole che le caratteristiche di Gagliardini sono ben diverse da quelle di Borja Valero e Brozovic. Se è vero che l’Inter perde un po’ in palleggio, è altrettanto vero che ne guadagna in fisicità e contro squadre che giocano a viso aperto come la Roma non è detto che sia un male. Dal canto suo Gagiardini dovrà farsi trovare pronto, in palio potrebbe anche esserci una maglia da titolare contro la Juventus e soprattutto l’inizio di una nuova storia, magari più serena, con addosso la maglia dell’Inter.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy