Inter, Trippier piace per un motivo in particolare. In Serie A tre alternative all’inglese

Inter, Trippier piace per un motivo in particolare. In Serie A tre alternative all’inglese

Il laterale del Tottenham è sul taccuino dei dirigenti nerazzurri

di Daniele Vitiello, @DanViti
Champions League, Trippier in Liverpool-Tottenham

C’è anche l’Inter su Kieran Trippier, terzino destro del Tottenham e della nazionale inglese. I colleghi di TuttoSport vanno in profondità nella questione: “Non piace solo alla Juventus. Conte nei due anni in Premier League ha potuto saggiarne le qualità, messe in risalto soprattutto da Pochettino che lo ha voluto al Tottenham nel 2015 dopo buone annate con il Burnley fra Championship e Premier. Dopo due annate da alternativa di Walker, passato poi nel 2017 al Manchester City, Trippier è esploso diventando il titolare non solo nel Tottenham, ma anche della nazionale inglese che bene ha fatto al Mondiale in Russia la scorsa estate. Lì Trippier si è preso la vetrina internazionale e ha messo in mostra tutte le sue qualità, comprese quelle di ottimo tiratore dei calci piazzati”.

In corso Vittorio Emanuele sono partite delle riflessioni che riguardano anche altri nomi: “L’Inter sta valutando i pro e i contro dell’operazione, ma Trippier, che costa circa 30 milioni, piace, anche perché in nazionale ha dato il meglio di sé giocando da esterno tutta fascia nel 3-1-4-2 di Southgate e, se Conte lavorerà su Perisic esterno a sinistra, a destra ci sarà bisogno di un giocatore meno offensivo per dare equilibrio. Per questo a destra l’unico profilo veramente offensivo, al momento, rimane Chiesa, un sogno però che rischia di rimanere tale fra la volontà della Fiorentina di trattenerlo e il vantaggio accumulato dalla Juventus. Conte ha indicato anche Florenzi come nome gradito, ma la trattativa con la Roma è complicata. Più semplice, con i giallorossi, parlare di Dzeko e magari di Kolarov, che Conte proverebbe come terzo centrale difensivo di sinistra. Piuttosto attenzione sempre a Lazzari della Spal, valutato 20-25 milioni. Al momento non c’è un trattativa fra Inter e Tottenham, anche perché Marotta e Ausilio vogliono prima capire quanti margini possano esserci ancora per Chiesa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy