Inter, vertice positivo: Zhang pone un obiettivo. Futuro tra i top europei e due grosse novità

Inter, vertice positivo: Zhang pone un obiettivo. Futuro tra i top europei e due grosse novità

Il patron di Suning ha parlato con i vertici dell’Inter anche di stadio

di Andrea Della Sala, @dellas8427

La visita del presidente cinese Xi Jinping in Italia è stata l’occasione per il patron di Suning di essere a Roma e di avere un vertice con il club nerazzurro. Vertice a cui hanno partecipato il presidente Steven Zhang e gli ad Marotta e Antonello. “Un incontro importante e, come filtra da corso Vittorio Emanuele, molto positivo. Che conferma una cosa: Zhang senior ha una grande passione per l’Inter e in Italia non sarà certo di passaggio.

“Un’ora e mezzo di colloquio, un tavolo a quattro «arricchito» dai traduttori. Nel menù ovviamente il presente e il futuro dell’Inter, tra campo e parte economica, ma anche il calcio italiano in generale, con Zhang senior attento ad ascoltare tutti gli aggiornamenti dei due dirigenti e determinato nell’indicare le linee guida della sua società. Marotta aveva incontrato Zhang senior a Nanchino, prima della firma del suo contratto, lo scorso autunno; Antonello era stato in Cina un’estate fa con il resto della dirigenza. Da allora mancava un contatto diretto con il patron, anche se la presenza di Steven a Milano rende i collegamenti con la proprietà molto più semplici. Il filo diretto tra Marotta e Zhang Jindong è stato il campo, i risultati sportivi: al tavolo non si è parlato della vicenda Icardi, ma il patron ha voluto un aggiornamento sulla stagione della squadra di Spalletti e ha insistito sull’obiettivo di chiudere al meglio il campionato. Tradotto in risultati: la Champions League è un obiettivo da non farsi sfuggire, cosa che sia Marotta sia Steven hanno sempre voluto ribadire. Grazie ai soldi della coppa più prestigiosa, infatti, l’Inter potrà fare un mercato più o meno importante. Ma Zhang è andato oltre, senza dare mai i dettagli di quello che deve essere fatto in società ma affidando un messaggio generale ai colleghi di tavolo. È la sua filosofia, ma c’è di più: l’uomo che è riuscito a creare l’impero Suning dal nulla, e oggi si ritrova con 75 miliardi di euro di fatturato, ha per forma mentis una visione a medio-lungo termine degli affari, calcio compreso”, si legge su La Gazzetta dello Sport.

Ecco perché la crescita costante della società e dei risultati, quindi un futuro prossimo dell’Inter stabilmente tra i top club europei, sono i temi su cui Zhang senior ha insistito. Insieme all’importanza degli investimenti, cosa normale per una società che è riuscita negli ultimi 5 anni a quasi raddoppiare il fatturato (arrivato a 297,3 milioni nel 2017-2018). In questo campo, di competenza diretta dell’a.d. corporate Antonello, lo stadio resta il tema più caldo. Per Zhang in generale non fa differenza un San Siro rinnovato o un impianto nuovo di zecca: basta che l’Inter abbia al più presto uno stadio moderno che generi ricavi importanti. Infine, lo sviluppo di Appiano Gentile (con la nuova palazzina per la squadra che sarà costruita a fine campionato) e la nuova sede nella zona di Porta Nuova. Due novità che devono portare l’Inter nel futuro, così sostiene Zhang Jindong. Che stasera volerà a Nanchino, anche se gli interisti possono stare tranquilli: tornerà presto in Italia, e stavolta solo per i nerazzurri”, riporta il quotidiano.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13422306 - 1 anno fa

    Vedremo. Di parole ne ho già sentite tante. Fatti però pochi, per lo meno rispetto alle parole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy