Inter, via Spalletti solo per due nomi precisi. Ma Zhang non è convinto dalla svolta tecnica

Il tecnico dell’Inter in caso di qualificazione potrebbe rimanere sulla panchina nerazzurra

di Andrea Della Sala, @dellas8427

La gara con la Roma di questa sera è una sfida decisiva per l’Inter, per quest’anno e anche per la prossima stagione. In caso di vittoria, i nerazzurri ipotecherebbero la qualificazione alla prossima Champions League e le conseguenze sarebbero importanti anche sul fronte allenatore, oltre che sul mercato visto che l’Inter potrebbe programmare a anticipare le avversarie.

“Il discorso allenatore è quello centrale. E l’incertezza non può durare all’infinito. L’Inter ha deciso che mollerà Spalletti solo per due potenziali profili: il primo è quello di Antonio Conte, il secondo porta il nome di Massimiliano Allegri, pista evidentemente percorribile solo in caso di rottura con la Juventus. Spalletti ha però diverse carte da giocarsi. E Zhang Jindong non sarebbe così convinto della svolta tecnica, anche per ragioni economiche. Ragioni in fondo non così distanti da quelle che hanno spinto ieri Spalletti a difendere il lavoro del d.s. Piero Ausilio della scorsa estate, in particolare riguardo alla scambio Zaniolo-Nainggolan”, si legge su La Gazzetta dello Sport.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy