FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Inter, Zanotti e non solo: ecco i quattro giovani che possono esordire con i grandi

Inter, Zanotti e non solo: ecco i quattro giovani che possono esordire con i grandi

Dopo Zanotti, ecco i prossimi candidati forti per scendere in campo con la prima squadra

Gianni Pampinella

Simone Inzaghi dimostra di puntare sui giovani. Il tecnico nerazzurro in questa stagione ha già convocato Carboni, Cortinovis e Sangalli e nella gara col Cagliari ha fatto esordire il giovane Zanotti. "Non ci sono parole per raccontare questa serata. Ringrazio il mister e i compagni per l’opportunità che mi è stata data", ha dichiarato il giovane al termine della gara. La Gazzetta dello Sport indica i prossimi candidati forti per scendere in campo con la prima squadra. Per il quotidiano i nomi forti per seguire Zanotti nell’esordio in prima squadra sono quattro in particolare: Franco Carboni, Fabio Cortinovis, Mattia Sangalli e Cesare Casadei.

 Getty Images

"Tutti e quattro sono già finiti sotto la lente di Simone Inzaghi. Carboni e Cortinovis erano in panchina contro Spezia e Roma, anche perché l’Inter doveva fare i conti con le assenze in difesa (De Vrij in particolare). Il primo è un esterno sinistro, che può giocare sia in una difesa a quattro sia in un centrocampo a cinque. Cortinovis è invece un difensore centrale, nato a Seriate nel 2002 e all’Inter dal 2016: Inzaghi si è cautelato portandolo con sé nella situazione di emergenza, chissà che non possano esserci chance da qui a fine stagione. Il ragazzo si ispira a De Vrij, è reduce da una stagione ai box per infortunio, e quest’anno non è tra i titolarissimi".

 Getty Images

"Sangalli è invece stato convocato da Inzaghi per le partite contro Fiorentina e Atalanta. È il perno del centrocampo di Chivu, il suo ruolo ideale è davanti alla difesa in una mediana a tre. In allenamento cerca di rubare i trucchi di Marcelo Brozovic: il ruolo è quello. Inzaghi, infatti, fa girare molto i ragazzi della Primavera, portandone diversi durante le sedute della prima squadra. Cesare Casadei, in particolare, è stato quello più vicino ad avere occasioni con l’Inter dei grandi, ma la chiamata non è ancora arrivata".

"Il centrocampista classe 2003 è un calciatore moderno: 186 centimetri e grande feeling con la porta, già sette gol segnati in stagione tra campionato e Youth League. C’è chi in prospettiva lo paragona a Pasalic, chi a Milinkovic-Savic. Lui intanto continua a dominare in mezzo al campo con Chivu: a differenza degli altri non è ancora stato convocato da Inzaghi, ma è il gioiellino della Primavera nerazzurra, arrivato a Milano dal Cesena nel 2018".

(Gazzetta dello Sport)

tutte le notizie di