L’Inter che verrà nasce stasera. Il progetto di Marotta e l’avvertimento di Zhang alla squadra

Sarà indispensabile, per i nerazzurri, qualificarsi alla Champions League

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Dopo aver fallito diversi match ball, oggi l’Inter ha un solo dovere: vincere con l’Empoli per qualificarsi alla prossima Champions League. La massima competizione europea, oltre che a Steven Zhang e Beppe Marotta in sedeportare prestigio, darebbe la possibilità di continuare con il progetto Suning, come ricorda La Gazzetta dello Sport: “È il filo che muove Steven Zhang, ragazzo di 27 anni col portafoglio pieno per fare una guerra – citazione non casuale, considerati i comunicati ultrà – e che non è abituato a fare passi indietro, nella sua carriera. E magari l’avrà chiarito anche alla squadra ieri sera, nella cena in ritiro alla quale ha partecipato come da prassi. Il gruppo Suning è una macchina che viaggia a colpi di aumenti di fatturato ogni anno, nel 2018 si ragionava di una cifra da 63 miliardi di euro, contro i 48 del 2016, periodo in cui il gruppo rilevò l’Inter. Già, l’Inter, il ramo sportivo: vuoi che non vada di pari passo con l’azienda cinese? Vuoi che una volta assaporata la Champions, il progetto si fermi, anzi torni indietro? Vuoi che si abbracci Antonio Conte per consegnargli un mercato così così? Una mancata qualificazione sarebbe il primo stop al processo di crescita. Sarebbe il motivo per cui riaggiornare il vocabolario della famiglia Zhang”.

Anche per il lavoro futuro di Marotta, questa partita è fondamentale: “Vocabolario affidato in toto a Beppe Marotta, l’uomo del cambio di passo, scelto per rimettere in ordine un salotto un filo disordinato. E allora sposta di qua Icardi, aggiusta di là Nainggolan, proteggi dai venti freddi Spalletti e lo spogliatoio. L’Empoli è la partita della vita: mai Marotta l’avrebbe immaginato, a fine dicembre, fine del girone d’andata, proprio dopo la gara contro i toscani. Anche lui si gioca tanto, stasera. Si gioca i presupposti della sua prima vera Inter, la prossima, quella che nascerà da domani mattina: ci sono 50 milioni dalla Uefa e altri 13 dagli sponsor che ballano…“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy