Spalletti: “Giocatori col cuore pieno di Inter. Brozovic lì comanda. Cancelo? Ora è felice”

Le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia del derby

di Giovanni Montopoli, @GioMontopoli

APPIANO GENTILE – Vigilia di derby di in casa nerazzurra. Dal quartier generale di Appiano Gentile, Luciano Spalletti, incontrerà i cronisti nella conferenza stampa pre derby. FcInter1908.it vi riporterà la diretta testuale delle parole dell’allenatore nerazzurro che risponderà – come di consueto – prima alle domande dei tifosi sul profilo social della società e poi a quelle dei giornalisti presenti nel Media Center di Appiano Gentile.

Queste le prime parole del tecnico nerazzurro: “é cambiato qualcosa sotto l’aspetto del gioco, della proposta, dell’entusiasmo per via delle ultime vittorie, siamo sempre rimasti con la testa nel lavoro che dovevamo fare ma quando non si portano punti a casa capita una piccola involuzione. La squadra sta bene, abbiamo fatto due prove convincenti e questo dicono i numeri. Tocco magico? Merito di tutto l’ambiente con in testa i calciatori che fanno questo lavoro, qualche volta sono più intasati nella testa, essendo ragazzi giovani ma quando ascoltano il cuore, ascoltano quello che amano e gli riesce tutto meglio. Non manca nulla a nessuno, abbiamo la classifica che ambivamo ad avere, abbiamo una squadra forte e in salute, come la società e i tifosi che ci spingono a raggiungere gli obiettivi”.

Si passa in sala stampa. Queste le risposte del tecnico interista ai cronisti presenti: “Derby decisivo? Diciamo che i miei calciatori sono stati bravi a rimettersi in una condizione che non sia decisivo però è chiaro che questa gara vale moltissimo e non molto hanno la possibilità di portarsi a casa questi punti in palio. Svolta? Secondo me nasce da quello che hanno fatto i calciatori, ragazzi con il cuore pieno di Inter, anche se per un periodo si è intasata un po’ la testa però poi sono andati attraverso gli affetti, si vede che sono innamorati del proprio lavoro, di giocare gare importanti, dei propri tifosi”

PUNTO DEBOLE – “Rimane quello di riuscire sempre a mettere il massimo durante le partite, tutto i lavoro settimanale, i pensieri belli che hanno in funzione del loro lavoro, fare la sintesi corretta e metterli dentro la partita”

CONTINUITA’ BROZOVIC – “Brozovic ora comanda in quel ruolo. Il mio errore di non metterlo in quel ruolo è stato involontario, perchè tutti i numeri e tutte le giocate che faceva portavano a dire questo, questo invece lo ha responsabilizzato di più, si pensava invece l’opposto, perde meno palloni fa più contrasti e fa viaggiare velocemente la palla, è un giocatore forte in quel ruolo li, comanda lui in quel recinto”

RECUPERI – “Nessuna preoccupazioni, abbiamo tutti a disposizione e tutti vogliosi di essere scelti”

MOMENTO NEGATIVO – “Ci sono entrati come capita in tutte le squadre. In un campionato lungo e difficile c’è sempre quel momento dove non riesci a fare quello che vorresti, un momento che noi viviamo da qualche anno e diventa più difficile. Chiaro che non siamo contenti di quel periodo ma dentro la testa dei calciatori c’è stata sempre quella volontà li, di rimettere in piedi la situazione”

DIFFERENZE CON L’ANDATA – “Sappiamo che il Milan è una squadra forte, abbiamo delle potenzialità importanti, ci giochiamo questa partita convinti delle nostre peculiarità. Loro giocano bene, hanno terzini che spingono con esterni che sanno stare in mezzo al campo, bravi a giocare nello stretto. Hanno qualità con possibilità di cambiare uomini in attacco tutti di livello, quello che diventa fondamentale è avere la certezza di essere altrettanto forti andando in campo dominando il gioco. Bisogna andare al sodo”

DERBY DELLA SVOLTA – “Non so quello che potemmo perdere ma so che vale di più quello che potremmo conquistare. Loro rimarrebbero dentro una classifica importante e vista la mentalità non gli cambierebbe molto anche se i punti comincerebbero ad essere diversi”

DUELLI CHE STUZZICANO – “Secondo me il duello può dare quello spunto in più ma poi è l’atteggiamento di squadra che lo porterà a casa. La personalità di stare in campo, questo è un derby che ha le caratteristiche che piacciono a me, due squadre che stanno bene, grande sentimento sportivo”

ESTERNI – “Il fatto che i calciatori offensivi possano spostare l’ago della blancia su due squadre di grosso livello come Milan e Inter, negli uno contro uno, con le intuizioni, chiaro che spostano. La ricerca sarà quella di giocare nella zona centrale del campo”

CANCELO – “E’ molto contento di tutte le componenti che ci sono nell’Inter. Città, squadra, una squadra splendida sotto ogni punti di vista, è stato accettato bene, sopportato in quel momento in cui non aveva tutte le attenzioni di uno che fa parte della squadra, ora tutti applaudono quelle che sono tutte le sue qualità, si vede che è felice”

APPROCCIO – “Come si diceva prima, dobbiamo andare subito al sodo, trovando la strada giusta per andarci subito e trovare la forza di andare subito al dunque”

FORMAZIONI – “La formazione di queste ultime gare è venuta come conseguenza rispetto a quanto visto in campo. Se tu trovi la tua medicina tu sei nelle condizioni di poter scegliere di non avere ricadute. Chi ha giocato in quel momento ha dato dimostrazione di poterlo fare, ora ci saranno gare in trasferta e noi dobbiamo avere la forza di poter giocare queste partite qui”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy