Inter-Atalanta 1-1: grande intensità al Meazza, Handanovic sale in cattedra nel finale

Inter-Atalanta 1-1: grande intensità al Meazza, Handanovic sale in cattedra nel finale

Ultima gara del girone d’andata del campionato di serie A Tim. I nerazzurri ospitano al Meazza l’Atalanta

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

MILANO – Termina con un pareggio che fa tirare un sospiro di sollievo ai nerazzurri di Antonio Conte. Al vantaggio iniziale messo a segno da Lautaro Martinez arriva la replica nella ripresa di Gosens. Handanovic protagonista in finale di gara parando un calcio di rigore ben calciato da Muriel. Un pareggio che non scontenta nessuno alla luce di quanto visto in campo, una gara intensa, giocata a viso aperto da entrambe le squadre con il primo tempo di stampo interista a una ripresa che ha visto i bergamaschi prendere il sopravvento. L’Inter di Antonio Conte si presenta al giro di boa a quota 46 punti e momentaneamente si posiziona alla guida della classifica in attesa della gara di domani tra Roma e Juventus. Dietro accorcia la Lazio che superando il Napoli nel pomeriggio si porta a 42 punti con una gara da recuperare.

MILANO – Ultima giornata del girone d’andata, l’Inter riceve l’Atalanta al Meazza. Il miglior attacco del campionato contro la miglior difesa. Antonio Conte riabbraccia dal primo minuto Stefano Sensi. Sarà l’ex Sassuolo a comporre la mediana insieme a Brozovic e Gagliardini. Candreva e Biraghi ad agire sugli esterni, davanti – ovviamente – la coppia composta da Lautaro e Lukaku. In difesa insieme a De Vrij e Bastoni tocca a Godin.

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 2 Godin, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 87 Candreva, 5 Gagliardini, 77 Brozovic, 12 Sensi, 34 Biraghi; 9 Lukaku, 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 7 Sanchez, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 16 Politano, 19 Lazaro, 20 Borja Valero, 21 Dimarco, 30 Esposito, 31 Pirola, 32 Agoumé.
Allenatore: Antonio Conte.

ATALANTA (3-4-1-2): 95 Gollini; 2 Toloi, 6 Palomino, 19 Djimsiti; 33 Hateboer, 15 De Roon, 88 Pasalic, 8 Gosens; 10 Gomez; 72 Ilicic, 91 Zapata.
A disposizione: 31 Rossi, 57 Sportiello, 5 Masiello, 9 Muriel, 11 Freuler, 17 Piccoli, 18 Malinovskyi, 20 Da Riva, 21 Castagne, 55 Okoli, 79 Traore, 87 Heidenreich.
Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Arbitro: Rocchi.
Assistenti: Carbone, Giallatini.
Quarto uomo: Doveri.
VAR e Assistente VAR: Irrati, Vivenzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy