INTER-SAMPDORIA 2-1: nerazzurri di rincorsa, Juventus a 6 punti

INTER-SAMPDORIA 2-1: nerazzurri di rincorsa, Juventus a 6 punti

L’Inter riceve la Sampdoria al Meazza per il recupero della 25a giornata di campionato

di Redazione1908

MILANO – Vince l’Inter e si rituffa a pieno nella lotta al titolo dove adesso la Juventus è lontana 6 punti. Ci pensano Lukaku e Lautaro a mettere le firme sulla vittoria ma il protagonista è Erisken. Il danese trova continuità e spessore, Conte lo ha tirato al lucido e alle spalle dei due attaccanti l’ex Spurs rende al meglio dispensando palle con giocare sopraffine. L’Inter ora riceverà il Sassuolo mercoledi al Meazza per continuare a sperare nell’aggancio.

MILANO – L’Inter torna in campo al Meazza 115 giorni dopo l’ultima sfida casalinga del 27 febbraio contro il Ludogorets in Europa League. I nerazzurri scendono in campo alle 21:45 per la sfida di campionato contro la Sampdoria, recupero della 25esima giornata di Serie A. Queste le scelte di Antonio Conte e Claudio Ranieri in un match che prevederà, come tutte le sfide da qui al termine della stagione, la possibilità di effettuare 5 sostituzioni.

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 87 Candreva, 5 Gagliardini, 23 Barella, 15 Young; 24 Eriksen; 9 Lukaku, 10 Lautaro.
A disposizione: 46 Berni, 2 Godin, 7 Sanchez, 11 Moses, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 20 Borja Valero, 30 Esposito, 31 Pirola, 32 Agoumé, 33 D’Ambrosio, 34 Biraghi.
Allenatore: Antonio Conte.

SAMPDORIA (4-4-1-1): 1 Audero, 24 Bereszynski, 15 Colley, 34 Yoshida, 29 Murru; 18 Thorsby, 7 Linetty, 91 Bertolacci, 14 Jankto; 11 Ramirez; 17 La Gumina.
A disposizione: 30 Falcone, 3 Augello, 4 Vieira, 5 Chabot, 6 Ekdal, 9 Bonazzoli, 12 De Paoli, 16 Askildsen, 21 Tonelli, 23 Gabbiadini, 26 Leris, 33 Rocha.
Allenatore: Claudio Ranieri.

Arbitro: Mariani.
Assistenti: Mondin, Galetto.
Quarto Uomo: Piccinini.
VAR e Assistente VAR: Aureliano, Passeri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy