L’Inter ci mette il carattere ma non basta: all’Olimpico passa la Roma

L’Inter ci mette il carattere ma non basta: all’Olimpico passa la Roma

di Giovanni Montopoli, @GioMontopoli

ROMA – Dopo quella rimediata in Europa League, arriva la seconda sconfitta in 3 giorni per l’Inter di De Boer. SE nella trasferta europea i nerazzurri non erano proprio scesi in campo, contro la Roma la mentalità invocata dal tecnico si è vista, ma da sola non è bastata a ad arginare la muraglia giallorossa.

La formazione di Spalletti parte fortissimo e il primo tempo è una sequela di emozioni con continui rovesciamenti di fronte. Al vantaggio dei padroni di casa, risponde Banega che dalla distanza centra il palo. I nerazzurri tirano fuori la grinta delle grandi occasioni ma il gioco – negli ultimi metri – diventa troppo macchinoso, con il solo Icardi tenuto a bada dalla retroguardia giallorossa.

Nella ripresa, il momentaneo pareggio di Banega, accende l’illusione che Manolas spegne dopo pochi minuti.

Qualche segnale positivo emerge nonostante la sconfitta, ma la strada è ancora lunga.

SE VISUALIZZI DA APP CLICCA QUI

ROMA – Frank De Boer lancia dal primo minuti il rientrante Ansaldi sulla corsia destra, nel posticipo di campionato contro la Roma. Dopo la brutta prova di Praga, i nerazzurri sono chiamati a rialzare la testa, e per farlo dovranno vedersela contro la Roma di Luciano Spalletti. In attacco, a supporto di Icardi, ci saranno Candreva, Perisic e Banega con Joao Mario – che torna a disposizione – che farà coppia con Medel a centrocampo.

QUESTE LE FORMAZIONI

ROMA: 1 Szczesny; 13 Bruno Peres, 44 Manolas, 20 Fazio, 3 Jesus; 16 De Rossi, 6 Strootman; 11 Salah, 24 Florenzi, 8 Perotti; 9 Dzeko.
A disposizione: 18 Lobont, 19 Alisson, 4 Nainggolan, 5 Paredes, 7 Iturbe, 10 Totti, 17 Seck, 30 Gerson, 33 Emerson, 92 El Shaarawy.
Allenatore: Luciano Spalletti

INTER: 1 Handanovic; 15 Ansaldi, 25 Miranda, 24 Murillo, 21 Santon; 6 Joao Mario, 17 Medel; 87 Candreva, 19 Banega, 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 5 Melo, 7 Kondogbia, 8 Palacio, 10 Jovetic, 13 Ranocchia, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 33 D’Ambrosio, 55 Nagatomo, 95 Miangue, 96 Barbosa.
Allenatore: Frank de Boer

Arbitro: Banti
Assistenti: Di Fiore, Crispo
IV uomo: Longo
Addizionali: Rocchi, Damato

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. valeriosperanz_224 - 4 anni fa

    Ma lei che partite vede. Miglioramenti?! Allora giochiamo col modulo del “gambero”?!!! Buono. Quando direte che Mancini voleva Toure’per arrivare in champion e per ridare fiato a questo centrocampo asfittico e molle? Riguardo quello che dice Rossi e cioè che non doveva mettere in campo Jovetic che sa che gli gioca contro,mi chiedo in quanti a questo gli giocano contro!!! Che abbiano capito che non capisce…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy