Spal-Inter 0-4: nerazzurri a testa bassa, scavalcata l’Atalanta e Juventus a 6 punti

Spal-Inter 0-4: nerazzurri a testa bassa, scavalcata l’Atalanta e Juventus a 6 punti

Nerazzurri di scena a Ferrara contro la Spal dell’ex Di Biagio per la 33a giornata del campionato di calcio di serie A

di Redazione1908

FERRARA – Contro la Spal passa l’Inter e torna di prepotenza al secondo posto a 6 lunghezze dalla Juventus. Nel posticipo della 33a giornata i nerazzurri superano nettamente la squadra di Di Biagio con un perentorio 4 a 0 che porta le firme di Candreva, Biraghi, Sanchez e Gagliardini. Prova di carattere e determinazione quella offerta dai nerazzurri che seppur con un piccolo affanno iniziale, registrano gli avversari (pericolosi con una traversa colpita da Petagna) e dopo il vantaggio iniziale dilagano nella ripresa. Tanto lavoro in attacco per Sanchez che cresce partita dopo partita, bene anche Lautaro che non trova il gol ma lavora tantissimo per la squadra. Candreva sugli scudi mentre a fasi alterne Eriksen. Ora i nerazzurri dovranno vedersela con la Roma di Fonseca domenica sera alle 21.45 dove con molta probabilità ritroverà Romelu Lukaku in attacco.

FERRARA – L’obiettivo è chiaro, contro la Spal serve continuità per tornare secondi in campionato e portarsi a 6 punti dalla Juventus fermata dal Sassuolo ieri a Reggio Emilia. Antonio Conte cambia qualcosa rispetto alla gara contro il Torino inserendo Biraghi, Eriksen e Skriniar. In attacco – assente Lukaku – toccherà di nuovo a Lautaro e Sanchez guidare la manovra offensiva.

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

SPAL (4-4-2): 25 Letica; 26 Sala, 23 Vicari, 41 Bonifazi, 13 Reca; 11 Murgia, 6 Valdifiori, 14 Dabo, 21 Strefezza; 32 Cerri, 37 Petagna.
A disposizione: 22 Thiam, 65 Meneghetti, 4 Cionek, 7 Missiroli, 10 Floccari, 19 Castro, 27 Felipe, 31 Di Francesco, 40 Tomovic, 66 Salamon, 77 D’Alessandro, 96 Tunjov.
Allenatore: Luigi Di Biagio.

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 95 Bastoni; 87 Candreva, 77 Brozovic, 5 Gagliardini, 34 Biraghi; 24 Eriksen; 7 Sanchez, 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 6 de Vrij, 11 Moses, 15 Young, 18 Asamoah, 20 Borja Valero, 30 Esposito, 31 Pirola, 32 Agoumé, 33 D’Ambrosio.
Allenatore: Antonio Conte.

Arbitro: Giua.
Assistenti: Alassio, Gori.
Quarto Uomo: Abbattista.
VAR e Assistenti VAR: Doveri, Di Iorio.

SQUALIFICATI
SPAL
:
Inter: Godín (1).

DIFFIDATI
SPAL: Di Francesco, Valdifiori, Vicari.
Inter: de Vrij, Gagliardini, Borja Valero, Vecino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy