Udinese-Inter 0-0: si allunga la striscia dei pareggi, i nerazzurri impattano alla Dacia Arena

L’Udinese ospita l’Inter alla Dacia Arena per il 35° turno del campionato italiano di serie A

di Redazione1908

UDINE – Finisce a reti inviolate la gara tra Udinese e Inter. Occasione persa da parte dei nerazzurri che non riescono a scardinare la retroguardia friulana nei 90 minuti e porta a casa un punto che presta il fianco alle inseguitrici. Non benissimo in fase di produzione l’Inter che fatica tantissimo a trovare il varco giusto per colpire la squadra di Tudor che di contro trova il settimo risultato utile consecutivo. Non brilla Lautaro, preferito a Icardi, stecca Nainggolan – insieme a Politano – avulsi dal gioco e incapaci di produrre giocate efficaci. Nella ripresa Spalletti getta nella mischia Icardi per un’Inter a due punte, ma il risultato non cambia. Poco servito e lontano dal gioco, l’ex capitano nerazzurro non riesce ad incidere nell’andamento del match che scviola via verso il triplice fischio annoverando l’occasione capitata sull’incursione di Keita murato da Musso. Un punto in più in classifica per i nerazzurri che non vincono dalla gara contro il Genoa e vedono le inseguitrici avvicinarsi potenzialmente.

UDINE – Nuovo cambio in attacco per Luciano Spalletti. Mauro Icardi, lanciato dal primo minuto contro la Juventus, cede il passo a Lautaro Martinez che occuperà il terminale offensivo contro l’Udinese. Nessuno stravolgimento per il tecnico che a centrocampo rilancia Borja Valero accanto a Brozovic con Nainggolan sulla trequarti affiancato da Politano e Perisic. In difesa tutto confermato con D’Ambrosio, Skriniar, De Vrij e Asamoah.

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

UDINESE: 1 Musso; 19 Larsen, 87 De Maio, 17 Nuytinck; 77 D’Alessandro, 38 Mandragora, 30 Sandro, 10 De Paul, 90 Zeegelaar; 23 Pussetto, 15 Lasagna. A disposizione: 88 Nicolas, 27 Perisan, 7 Okaka, 8 Badu, 14 Micin, 18 Ter Avest, 20 Hallfredsson, 24 Wilmot. Allenatore: Igor Tudor

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 6 de Vrij, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 20 Borja Valero, 77 Brozovic; 16 Politano, 14 Nainggolan, 44 Perisic; 10 Lautaro. A disposizione: 27 Padelli, 5 Gagliardini, 9 Icardi, 11 Keita, 13 Ranocchia, 15 Joao Mario, 21 Cedric Soares, 23 Miranda, 29 Dalbert, 87 Candreva. Allenatore: Luciano Spalletti

Arbitro: Gianluca Rocchi Assistenti: Meli, Del Giovane IV uomo: La Penna Assistenti VAR: Doveri, Di Vuolo

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13125894 - 2 anni fa

    Mentalità perdente, allenatore perdente. Annata sempre peggio, quando svoltiamo? Sentire poi che verrà riconfermato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14037862 - 2 anni fa

    Via tutti.. Allenatore.. Dirigenti.. Portieri.. Difensori centrocampisti e attaccanti… Squadra inutile..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy